In Nome della Madre, venerdì 22 all’Arsenale di Amalfi.

0
1057
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Apre al teatro il cartellone natalizio di Amalfi, con “In Nome della Madre” in programma venerdì 22 dicembre alle 19.00 nell’Arsenale della Repubblica. Lo spettacolo di prosa è ispirato ad un romanzo breve di Erri de Luca, In Nome della Madre, pubblicato nel 2006. Parla della storia di Miriàm/Maria di Nazaret, ragazza ebrea che improvvisamente si trova ad essere chiamata a diventare madre del figlio di Dio, Ieshu, Salvatore dell’umanità. L’associazione Kaleidos ha tratto da questo romanzo lo spettacolo che sarà inscenato sotto le volte dell’Arsenale, con Maria Nolli, Dina Castello, Alessandra Carrano, libero adattamento di Alfonso Minutolo, per la regia di Ippolito Civale. L’appuntamento rientra nel programma di eventi promossi dal Comune di Amalfi – Assessorato alla Cultura ed Eventi retto da Enza Cobalto, in collaborazione col Comitato Natale e Capodanno ad Amalfi

Miriàm è l’io narrante del racconto, la donna ideale secondo la tradizione e la cultura cattolica. Nelle parole si sottolineano il coraggio e la femminilità di questa donna straordinaria, che travolge ogni costume e legge. L’estro creativo del regista ha costruito scenicamente questo adattamento improntando il lungo monologo in tre differenti età della vita di Maria. L ‘intento dello spettacolo è quello di mettere in risalto, piuttosto che l’aspetto religioso, l’aspetto umano e realistico di questa storia, il coraggio, le emozioni e le sofferenze di Miriàm, l’amore profondo di una madre per un figlio.

Dall’annuncio dell’angelo, avvenuto in discrezione e solitudine, ai dubbi umani di Giuseppe, al viaggio pesante e faticoso, fino alla nascita in una grotta fredda e buia. Al centro della narrazione teatrale ci sono solo e soltanto l’esperienza umana di una donna che riceve in dono da Dio un pesante fardello e l’amore smisurato del suo compagno che seppe umilmente accettare di crescere un figlio non suo. Un punto di vista alternativo, che narra il mistero del Natale in maniera differente rispetto alla tradizione.

L’assessora Enza Cobalto dichiara: “Con lo spettacolo teatrale In Nome della Madre nell’Arsenale inseriamo un nuovo tassello al variegato cartellone che stiamo proponendo ad Amalfi. Un cartellone trasversale, molto vario e ricco, studiato in modo che accanto agli eventi più sentiti della tradizione, uno su tutti la Calata della Stella nella notte di Natale, ci siano appuntamenti che possano incontrare i più diversi gusti di amalfitani e turisti, traghettando tutti nell’atmosfera natalizia”.

 

LASCIA UN COMMENTO