Sui Sentieri degli Dei, ad Agerola Mario Venuti e Brunori Sas mercoledì 10 e giovedì 11.

0
18

Un nuovo incontro di musica e parole Sui Sentieri degli Dei quello in programma mercoledì 10 al Belvedere Parco Corona con Mario Venuti. Un’occasione per andare oltre il concerto e conoscere da vicino il cantautore siciliano, per il quale “il pop è un termine nobile, che unisce Domenico Modugno e Luigi Tenco, Elvis Costello e i Talking Heads, i Beatles e Lucio Battisti”.

Certi artisti hanno bisogno del palco per riflettere, della chitarra per pensare, del confronto col pubblico per scrivere, e  così Mario Venuti, per far suonare e raccontare il suo mondo, sale sul palco a disegnare tre decenni di carriera, tre decenni di musica italiana, cantando i suoi pezzi storici e i nuovi successi nell’arrangiamento più puro, quello in cui sono nati, accompagnando la sua voce SOLO con una chitarra o al pianoforte. L’amore per il Brasile e per le sonorità sudamericane sono una costante nella carriera di Venuti, che proporrà, insieme ai brani più importanti del suo repertorio, alcune delle canzoni che fanno parte del nuovo disco Tropitalia.

MARIO VENUTI, cantautore e chitarrista catanese, inizia la sua carriera negli anni ’80 con la band Denovo. Dopo otto anni intraprende la carriera da solista e nel 1994 pubblica il suo primo disco da solista Un po’ di febbre e nel 1996 il secondo album Microclima. Nel 1997 partecipa a Sanremo Giovani con il brano Il più bravo del reame, preludio del disco Mai come ieri che ottiene un grande successo di pubblico e critica. A gennaio del 2003 pubblica l’album Grandimprese, anticipato dal singolo Veramente. Nel 2004 con il brano Crudele, Mario Venuti, riceve a Sanremo il Premio della Critica e il Premio Radio e Tv. Nel 2005 esce il disco Magneti, mentre nella 56esima edizione del Festival di Sanremo porta, insieme agli Arancia Sonora, il brano Un altro posto nel mondo. Segue una tournée di un anno che sfocia nella pubblicazione dell’antologia L’officina del fantastico che ripercorre quattordici anni di successi del cantautore catanese e che viene presentato al Festival di Sanremo del 2008 con l’inedito A ferro e fuoco. Nell’ottobre 2009 pubblica l’album di inediti Recidivo. Nel 2011 Mario si esibisce in concerti acustici, senza accompagnatori sul palco, in tutta Italia. Nel 2012, anticipato in radio dal singolo Quello che ci manca, pubblica il suo settimo album da solista, L’ultimo romantico e nel 2014 esce con il suo ottavo disco da solista Il tramonto dell’occidente, un concept-album scritto a sei mani, con Kaballà e Francesco Bianconi. Nel 2016 decide di rivisitare con gli Urban Fabula in chiave Jazz i classici della canzone italiana e internazionale e canzoni del proprio repertorio, dando vita al progetto Mario Meets Jazz. Nello stesso anno in primavera pubblica l’album Motore di vita, prodotto artisticamente da Mario Venuti insieme a Seba. Il disco vanta anche la collaborazione artistica di Kaballà e la presenza del batterista jazz e arrangiatore ritmico Luca Scorziello. Nel 2017 è la volta del decimo album Soyuz 10 dal quale vengono estratti tre singoli: Il pubblico sei tu, Ciao cuore e Silenzio al silenzio.

A marzo del 2020 sul canale YT ufficiale viene pubblicata la serie Casacasa Live Session: una raccolta di sette live in cui l’artista ha eseguito alcuni dei suoi brani più famosi direttamente dal salotto di casa sua. Il 17 settembre esce Tropitalia, progetto nel quale Mario Venuti si diverte a giocare, diventando puro interprete, rileggendo alcuni brani popolari della canzone italiana in chiave tropicalista.

 

Non ha bisogno di presentazioni Dario Brunori, intestatario della “ditta individuale” Brunori Sas, produzione di piccole gemme sotto forma di canzoni, che giovedì 11 arriva sui Monti Lattari per un incontro condotto da Gian Maurizio Foderaro. Racconti di vita e musica per immergersi nella poesia, leggerezza e ironia che sono il marchio rappresentativo della scrittura musicale di Dario Brunori.

 

Dario Brunori si affaccia all’universo cantautorale italiano nel 2009, con lo pseudonimo di Brunori SAS, pubblicando nel giugno il suo album d’esordio, Vol. 1, un vero e proprio canzoniere italiano, fatto di brani semplici e diretti. Il disco raccoglie ottimi consensi da parte della critica e del pubblico. Dopo due anni esatti  pubblica Vol. 2 – Poveri Cristi, che riscuote un successo sorprendente. Nel 2012 una sua canzone, Una domenica notte, ispira il lungometraggio di Giuseppe Marco Albano. Nello stesso anno è autore della colonna sonora di È nata una star?, per la regia di Lucio Pellegrini, con protagonisti Rocco Papaleo e Luciana Littizzetto. Nel 2014 pubblica Vol. 3 – Il cammino di Santiago in taxi, registrato in un convento di Belmonte Calabro con il produttore giapponese Taketo Gohara: il disco esordisce alla quinta posizione nella classifica FIMI di vendite, al secondo posto su ITunes e al primo posto su Spotify come artista più ascoltato, mentre l’omonimo tour nei club registra sold-out in tutte le tappe. Dopo un tour teatrale dal titolo Brunori Srl – Una società a responsabilità limitata, che registra quasi sempre il tutto esaurito nei più prestigiosi teatri italiani, nel 2016 Brunori lancia un nuovo singolo: La verità conquista il Disco d’Oro Fimi e vince la Targa Tenco come Miglior Canzone. Il quarto album di inediti A casa tutto bene (Disco di Platino) esce nel gennaio 2017 e contiene il singolo Canzone contro la paura, certificata anche essa Disco d’Oro, e il brano L’uomo nero, che nel 2018 vince il Premio Amnesty International Italia come miglior brano per i diritti umani. A casa tutto bene tour registra il tutto esaurito nei più importanti club e teatri d’Italia. Nel febbraio 2018 Brunori è protagonista di una nuova avventura teatrale: Brunori a teatro – canzoni e monologhi sull’incertezza, che registra un numero incredibile di sold out e raddoppi. Lo spettacolo è trasmesso in prima serata su Sky Arte nel febbraio del 2019. Nell’aprile del 2018, insieme a Lorenzo Scoles, Federico Bernocchi e Marco Pisoni, firma Brunori Sa, un programma televisivo in onda su Rai 3 prodotto da Ballandi Arts, con la regia di Luca Granato: un racconto in cinque episodi sui desideri, sulle paure e le contraddizioni della generazione di mezzo. Il brano inedito Un errore di distrazione è la colonna del film L’ospite di Duccio Chiarini: il brano riceve la nomination per i David di Donatello come “miglior canzone originale” nel febbraio 2020, mentre nel maggio 2020 il brano concorre anche ai Nastri d’Argento, sempre come “miglior canzone originale”. Brunori è nominato anche nella categoria “miglior colonna sonora” per il film Odio l’Estate di Aldo, Giovanni e Giacomo. Nel 2019 Dario Brunori torna sulla scena con un nuovo singolo, Al di là dell’amore, uscito per Island Records e contenuto all’interno di Cip!. Il nuovo disco, uscito a gennaio 2020, è stato anticipato da un altro singolo, Per due che come noi, certificato Disco di Platino. L’album ha debuttato direttamente al primo posto della classifica FIMI//Gfk degli album e dei vinili più venduti, restando in vetta alla classica per due settimane consecutive ed è stato certificato Disco d’Oro. Dal disco viene estratto anche un terzo singolo, Capita Cosi, che segue il successo radiofonico dei precedenti. Cip! è lavoro introspettivo, diretto e sincero che Brunori Sas porterà sui palchi dei palazzetti di tutta Italia per un tour di 10 tappe prodotto da Vivo Concerti e in partenza il 20 novembre 2021, anticipato da quattro date estive nei mesi di giugno e luglio 2021. Il 1 luglio 2020 Brunori vince il Premio Tenco 2020 per il Miglior Album in assoluto. Importante riconoscimento è inoltre la vittoria ai Nastri d’Argento 2020 per la Migliore Colonna Sonora originale per il film “Odio l’estate” di Aldo, Giovanni e Giacomo. L’estate 2020 lo vede protagonista di una serie di Concertini Acustici, speciali appuntamenti live in straordinarie location immerse nella natura, nel cartellone di alcune tra le più prestigiose rassegne musicali italiane. Il 6 settembre 2020 prende parte a Heroes, il primo grande concerto-evento italiano in live streaming a sostegno dei lavoratori della musica, esibendosi all’Arena di Verona. Ad ottobre 2020 Brunori partecipa alla serata di gala del Taobuk – Taormina Book Festival, ritirando il prestigioso Taobuk Award. Nel novembre del 2020, dopo il concerto in live streaming dal Teatro Regio di Parma in occasione del Barezzi Festival, inanella un ulteriore riconoscimento aggiudicandosi il Ciak d’Oro alla Migliore Colonna Sonora per  Odio l’estate di Aldo, Giovanni e Giacomo. Il 28 dicembre 2020 Brunori Sas è tra gli ospiti dello speciale tv di Rai Tre dedicato al Premio Tenco. Il 10 dicembre 2021, in occasione della sua recente paternità Brunori pubblica Baby Cip!, un’esclusiva versione in vinile completamente rivisitata in versione “ninna nanna” dell’album Cip!, in onore della figlia Fiammetta. A completare la trilogia discografica del pettirosso, l’11 gennaio 2022 esce Cheap!, EP composto da 5 canzoni casalinghe, scritte e registrate in una settimana di dicembre e distribuite “cotte e mangiate” senza alcun tipo di filtro. A maggio 2022, dopo due anni di stop forzato, parte il Brunori Sas Tour 2022, 10 appuntamenti indoor nei palazzetti più importanti d’Italia prodotti da Vivo Concerti e attesi come non mai. Dopo aver registrato diversi sold out, Brunori è pronto ad estendere l’abbraccio ai fan e ad accompagnarli per tutta l’estate, calcando i palchi delle arene e dei festival italiani più importanti con il suo Brunori Sas Tour Estate 2022 in partenza da  giugno.

 

 

 

 

Tutti gli spettacoli al Parco Colonia Montana (circa 1200 posti a sedere) iniziano alle 21.00

Tutti gli spettacoli al Belvedere Parco Corona (circa 300 posti a sedere) iniziano alle 21.00

Alba magica dalle 19.00 del 14 agosto alle ore 05.00 del 15 agosto

 

BIGLIETTI

Ingresso libero a tutti gli spettacoli fino ad esaurimento dei posti a sedere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here