Arsenal Salerno, punto d'oro a Tramonti.

0
18

carmine pintoTra il verde delle montagne e più giù verso la ridente costiera amalfitana, i gunners di mister Pinto, come autentici guerrieri, hanno ottenuto un pareggio importante su un campo difficile, quale quello di Tramonti, contro una squadra giovane, fresca e atleticamente preparata.

Esordio stagionale in casa Arsenal per Michele Borrello e il giovane ’95 Stefano De Caro, che si sono dimostrati subito in palla e vogliosi di mettersi in gioco nello scacchiere ideato oggi da coach Pinto, che nonostante gli infortuni, vera piaga quest’anno per l’Arsenal Salerno e qualche giocatore non ancora al top, ha saputo ingabbiare le sortite offensive degli attaccanti del Tramonti. Con una difesa a quattro, davanti al portiere Petrelli, Pinto, schiera una difesa a quattro con i centrali Coccorullo e Palumbo e gli esterni Porpora e Capezzuto, a centrocampo invece forza ed esperienza con Garaffa sulla sinistra e Borrello a destra, mentre al centro, sono partiti Giraulo e Della Corte, con i due attaccanti Gioia e Somma in avanti.

Entrando nel vivo della partita, è l’Arsenal che prova subito a prendere le redini della gara, e infatti al terzo minuto sblocca subito il risultato con Della Corte che salta più in alto di tutti e insacca di testa un goal imprendibile per il numero 1 del Tramonti Bove. Dopo i primi 15 minuti di marca Arsenal, il Tramonti però prova a sfruttare una maggiore lucidità e freschezza atletica, con le sortite offensive di Giordano e Napodano con Marigliano regista di qualità, che vengono spesso bloccate da Coccorullo e Palumbo, una coppia difensiva davvero granitica e che sta crescendo sotto il piano dell’affiatamento. Al 35esimo, il Tramonti trova però il goal con il difensore Giunchiglia, che piazza un piattone destro, in un parapiglia generale, dove la difesa dei gunners si addormenta: 1- 1. L’Arsenal Salerno, non si scompone, e infatti nel recupero del primo tempo, Garaffa, calcia da oltre 20 metri un bolide che si stampa sulla traversa; paura per i tifosi avversari che hanno incitato dal primo minuto i beniamini di casa, senza mai stancarsi.

Nella seconda frazione di gioco, mister Pinto mette in campo Brigantino al posto di Porpora, mentre Borrello sulla destra prova spesso a lanciare in goal gli attaccanti Gioia e Somma ma senza fortuna. Al 17esimo, grande punizione di Marigliano, che superPetrelli para. Poco dopo, è invece Gioia che con un preciso calcio di punizione, pesca da solo in area Borrello, che da pochi passi si mangia un goal incredibile, gli fa eco al 32esimo Arpino per il Tramonti, che davanti a Petrelli, calcia forse debolmente, con il portiere dei gunners ben piazzato, che blocca, quasi ad ipnotizzare l’attaccante avversario. Al 35esimo Arsenal in 10, con l’espulsione di Della Corte per doppia ammonizione e per l’ennesimo fallo su un attaccante giallo verde, Pinto allora corre ai ripari togliendo un generoso Somma e lanciando in campo forze fresche con Genovese. Evidenti le difficoltà sulla corsia destra, pongono in grande affanno l’Arsenal Salerno poco dopo, con Giraulo mai domo, che spesso deve fungere anche da difensore e prendere calci nel cerchio del centrocampo. Sul finale, è il Tramonti che sta per giocare un brutto scherzo all’Arsenal, con Apicella che da pochi passi, manda fuori un pallone molto facile, che sancisce anche il termone della partita. 1 a 1 dunque e tutti sotto la doccia, con un pareggio giusto per le azioni prodotte da entrambe le squadre, con un pizzico di rammarico per il palo di Garaffa che poteva cambiare le sorti del match.

Buona la grinta e il miglioramento sotto il profilo tattico per l’Arsenal Salerno.
“Abbiamo ottenuto un risultato che ritengo importante su un campo difficile – ha dichiarato il dg Palo – giocare in dieci, con nuovi innesti e dei 95 in campo, non era semplice, tuttavia siamo stati bravi a sfruttare l’occasione giusta. Ora dobbiamo continuare a lavorare per recuperare anche la forma atletica di numerosi atleti e infortunati. Faccio i complimenti al mister e alla squadra, in particolare oggi voglio complimentarmi con Borrello per lo spirito messo in campo. Un punto che fa morale e che muove la classifica.”

“Stiamo lavorando molto sul piano tattico, e sappiamo bene che ci sono delle lacune da colmare, soprattutto sul piano atletico e fisico. Dobbiamo essere più cinici e scendere sempre con una mentalità vincente in campo. Sono comunque soddisfatto del risultato e dell’atteggiamento, nonostante gli infortuni e le espulsioni. Andiamo dunque avanti con massima umiltà e professionalità, migliorando giorno per giorno – ha commentato mister Pinto.”

Tabellino:
Tramonti – Bove, Campanile, Giunchiglia, Caso, Campanile (Lupo), Giordano M, Giordano F, Amatruda (Arpino), Giordano N., Marigliano, Napodano. All. Gennaro Giordano
Arsenal Salerno – Petrelli, Capezzuto, Garaffa, Giraulo, Coccorullo, Palumbo, Porpora (Brigantino), Borrello (De Caro), Somma (Genovese), Gioia, Della Corte. All. Pinto
Marcatori: Della Corte (A) al 3’ p.t. e Giunchiglia (T) al 35’ p.t.
Ammoniti: Somma (A); Giordano M. (T); Palumbo (A); Giraulo(A).
Espulsi: Della Corte (A) per doppia ammonizione.

LASCIA UN COMMENTO