Salerno, Il taxi diventa ibrido.

0
94

20150415_100647Avete mai sentito parlare d’inquinamento acustico? Questa tipologia di “inquinamento” è causata da un’eccessiva esposizione a suoni e rumori di lieve e alta intensità.

Le città italiane sono tra le più soggette d’Europa, ma alcune stanno cercano di ovviare al problema. Tra tutte c’è l’innovativa Salerno, da sempre intasata dal traffico, che ha introdotto nel proprio parco taxi quattro veicoli ibridi da far circolare per le vie della città. Silenziosi, ecologici e a emissione zero di anidride carbonica, i quattro taxi ibridi, del servizio della Cooperativa Tassisti salernitani, danno al passeggero la sensazione di viaggiare avvolti in “un’area protetta”. Una novità incredibile, lanciata grazie all’iniziativa di quattro soci che hanno effettuato questo importante investimento economico.

L’idea di base era introdurre in città dei veicoli eco-friendly e per realizzarla è stato scelta la casa made in Toyota, la quale ha lanciato delle campagne sconto alla fine del 2014. A presentare il progetto sono stati, in Corso Vittorio Emanuele, il presidente della Claai di Salerno, Gianfranco Ferrigno e il signor Gaetano Ricco, presidente della CO.TA.SA.

Il presidente della cooperativa Ricco ha dichiarato: “Noi siamo 44 operatori e circa il 90% è composto da soci. Ma altri colleghi intendono acquistare vetture di modelli ibridi, anche perché il lato positivo è che oltre a essere ecologiche, e questo è anche un modo per sensibilizzare le coscienze, sono eccezionalmente silenziose, in quanto insonorizzate. Inoltre sono convenienti anche rispetto ai consumi di carburante, molto più bassi rispetto alle altre auto del parco mezzi. Rappresentano sicuramente un buon investimento, ma per poterle acquistare confidiamo in future agevolazioni statali oppure in altre iniziative di rilancio da parte delle case automobilistiche.” Nei nuovi taxi ecologici regna il silenzio e il viaggio è sicuramente più piacevole per chi ha scelto questa forma di trasporto.

Questi taxi garantiscono zero emissioni di Co2, consumi ridotti e maggiore comfort. Queste caratteristiche battono indiscussamente i contro relativi al costo delle vetture, che è generalmente più elevato. La prerogativa dei taxi ibridi e che la batteria non deve mai essere ricaricata. Essa si ricarica automaticamente a ogni frenata dell’automobile, tramite un impianto che recupera energia dall’arresto: il sistema tramuta l’attrito in energia elettrica per la batteria del motore.

Inoltre, a effettuare la ricarica è anche un generatore di bordo che si alimenta mentre la vettura cammina sia a velocità ridotte che sostenute. Ispirati dal successo di quest’idea, viene quasi voglia di effettuare quotazioni auto dei vecchi modelli a benzina e accodarsi al progetto con l’acquisto di un’auto ecologica.

LASCIA UN COMMENTO