Carcere di Sala Consilina, il governo potrebbe decidere di riattivarlo.

0
253

«L’urgenza di garantire presidii di legalità, per rafforzare la presenza dell’Amministrazione penitenziaria sul territorio Salernitano, è un aspetto di cui siamo ben consapevoli e per il quale, io e il senatore Catiello, ci siamo impegnati molto». È quanto dichiarato questa mattina dalla senatrice Felicia Gaudiano (M5S) a proposito dell’approvazione dell’ordine del giorno al Decreto Semplificazioni, presentato dalla stessa senatrice Gaudiano e dal senatore Castiello. «Il Governo ha assunto l’impegno formale a valutare la riattivazione della Casa Circondariale di Sala Consilina nonché a procedere alla costruzione di un nuovo, adeguato e funzionale plesso carcerario. Sono convinta che questo permetterà di garantire una risposta concreta alle necessità di territori tristemente interessati da fenomeni di criminalità organizzata, come è stato rilevato anche nelle relazioni semestrali della Dia».

Presidio di legalità e prevenzione dei fenomeni malavitosi, ma allo stesso tempo garantire ai detenuti una vita dignitosa, contro il sovraffollamento delle carceri italiane, come evidenziato anche dal consigliere regionale Michele Cammarano: “La detenzione non va considerata soltanto come deterrente contro forme di recidiva dell’attiva criminale. Il fine ultimo dell’Istituzione Penitenziaria in Italia è quello di garantire il reinserimento nel tessuto sociale, favorendo percorsi di rieducazione e attività socio-assistenziali e lavorative, per ricostruire la filiera della socialità. Per questo è fondamentale dotare i territori di strutture adeguate a consentire lo sviluppo di progettualità e, allo stesso tempo, di permettere ai detenuti di vivere una vita dignitosa seppure in regime di privazione di libertà”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here