Manuteca, una ludoteca pedagocica in città.

0
1083

Appena un mese fa ha  aperto a Salerno, in Via Kennedy, nella zona orientale, tra palazzi e  fazzoletti  di verde da potere utilizzare per le attività all’aperto “Manuteca “, una  ludoteca pedagogica molto particolare, un  luogo ludico-didattico per i bambini dell’età prescolare e scolare, all’insegna della creatività, attraverso attività laboratoriali settimanali, per lo sviluppo della motricità fine e del coordinamento oculo manuale, per  divertirsi imparando.

“Il gioco è il lavoro del bambino”(M. Montessori) è scritto  e incorniciato in un piccolo quadro all’entrata della ludoteca pedagogica.

Il gioco è uno strumento per sviluppare e potenziare abilità, creatività, gioia- afferma Manuela Arpino– ed è per  questa ragione  che  con alcuni  compagni di viaggi,  abbiamo immaginato questo spazio ludico  con l’obiettivo di dare  voce, spazio e  gioia  a bambini  spesso molto impegnati, tecnologici, ma a  volte  incapaci di esprimere al meglio la propria creatività. Abbiamo realizzato un piccolo sogno che  coltivavo da tempo, in piena pandemia. Mi dicevano che era assurdo immaginare un luogo così strutturato,  ora  invece eccoci qui a  giocare imparando con piccoli gruppi di bambini felici”.

 E’ proprio così, i sogni vanno coltivati con tenacia e coraggio, sfidando  se stessi e gli increduli. Manuela Arpino ha creduto fermamente nelle capacità professionali di tutti suoi collaboratori,  che grazie all’esperienza su campo, hanno lavorato   già con i bambini  nelle scuole d’infanzia, nelle palestre, nel settore ludico- ricreativo.

Nella ludoteca pedagogica  “Manuteca” si respira un’aria  diversa dalle  classiche ludoteche  baby- parking. Ci sono cartelloni, tavolini pieghevoli, tappeti colorati con  numeri e alfabeti sparsi, colori ovunque, emotion dipinte  sui muri. E’ un luogo semplice e pieno di vita, di serenità. Il metodo dei giochi  didattici che i bambini  svolgono sia  lì  che all’aperto è ispirato all’attivismo pedagogico  dei grandi pedagogisti del novecento, in particolare  alla pedagogia  irenica montessoriana. Manuela oltre ad essere un’esperta pedagogista, ha trascorso tutta la sua infanzia e adolescenza nei gruppi scout e la sua formazione è dentro ogni attività programmata.

Manuteca ha scelto di  accogliere bambini da 2 a 10 anni per poter consentire loro di  giocare imparando, ogni gioco ha una finalità educativa e didattica, non è sempre fine a sé stesso. In questi giorni Manuela Arpino, anima ricca di energia di questo luogo, ha anche  condotto ed organizzato laboratori didattici per alcuni studenti  dell’indirizzo di Scienze Umane del Liceo “Alfano I” di Salerno, che  lei stessa ha frequentato. Entusiasmo e  competenza sono le  chiavi di lettura di questa esperienza  ludico- didattica interessante e creativa che è già una realtà  sul territorio salernitano e non solo un’idea o un sogno, ma uno spazio  fisico e vivo,  che pulsa nel cuore di una città spesso indolente  e poco attenta ai bisogni dei più piccoli.

Manuteca è  tutto  questo e ancora altro sarà  sicuramente  grazie all’impegno e alla passione di alcuni giovani salernitani che non sono  andati altrove, ma sono rimasti qui investendo nel proprio  capitale umano, culturale, professionale  dalla parte dei bambini, per i bambini e non solo.

Gilda Ricci

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here