Il turismo virtuale in Italia, quali prospettive per Salerno?

0
907
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture

L’evoluzione del digitale sta rivoluzionando completamente le nostre vite. Oggi con sempre maggiore frequenza si parla di “realtà virtuale” (VR) e di “realtà aumentata” (AR). Si cerca di proporre agli utenti un modo totalmente nuovo di vivere le esperienze quotidiane. Attraverso l’uso di appositi visori e di altri dispositivi tecnologici diventa possibile muoversi in realtà parallele grazie all’uso di immagini e di suoni. Ci troviamo a interagire in modo inedito con quello che ci circonda, ricevendo informazioni utili su quello che stiamo osservando, e non solo.

Negli ultimi anni sono state moltissime le compagnie che sono ricorse al digitale per promuovere i loro prodotti e le loro attività. La cosa ha riguardato i settori più disparati, in particolare nel 2020, ma non solo. Il mondo dei casinò online negli ultimi anni ha fatto grande uso di tecnologie digitali, mostrandosi all’avanguardia di questa trasformazione. Il gioco, infatti, è un’esperienza sociale intensa, le persone cercano atmosfere realistiche e interazione dirette con croupier e con altri utenti. Così, le piattaforme specializzate in materia hanno proposto giochi live, realtà virtuale e realtà aumentata.

Negli ultimi mesi moltissime persone hanno sperimentato l’impossibilità di spostarsi e di acquistare negli abituali punti vendita. L’e-commerce ha vissuto quindi un momento di crescita strabiliante e insieme a questo sono cresciute anche le applicazioni legate alla realtà virtuale e la realtà aumentata. Il mondo della cosmetica ha investito tantissimo in questo senso, proponendo app sempre più sofisticate e realistiche per la prova trucco virtuale. Il settore immobiliare ha puntato sulle visite virtuali di edifici digitalizzati, in modo tale da permettere ai clienti di visitare senza sforzo più immobili situati in diversi punti della città, direttamente dal divano di casa.

Anche il turismo ha investito molto in questo senso. La visita virtuale di un luogo incuriosisce molto gli utenti e si rivela un ottimo strumento di promozione territoriale. Ad esempio, oggi alcuni hotel permettono un tour virtuale dei loro edifici, consentendo agli ospiti di scegliere una stanza pienamente in linea con le loro esigenze. Allo stesso modo, vivere in anteprima la possibilità di camminare su un sentiero di montagna, o di passeggiare su una spiaggia può spingere molti a scegliere quella destinazione come meta delle loro vacanze. Lo stesso è stato proposto da molti grandi musei d’arte internazionali, che hanno realizzato tour virtuali delle loro sale, consentendo a visitatori virtuali di tutto il mondo di vedere “da vicino” alcune delle opere più importanti della storia dell’arte.

Cresce anche il ricorso alla realtà aumentata a scopo turistico. Inquadrando con uno smartphone un punto d’interesse si possono ricevere gratuitamente informazioni e consigli utili. Il potenziale offerto da queste tecnologie è immenso, non solo per le grandi realtà del turismo internazionale. Molte realtà locali si stanno organizzando in questo senso, dando grandi esempi. E Salerno, come si sta attrezzando? Salerno e la Costiera Amalfitana sono luoghi conosciuti in tutto il mondo per la loro bellezza. Le loro bellezze naturali, unite a un patrimonio storico unico al mondo, attirano turisti da tutto il mondo. Si discute molto delle opportunità che la digitalizzazione offre per creare nuove strategie di ospitalità.

In primis, si parla di potenziare l’accesso a internet su tutto il territorio cittadino, con una rete aperta sempre più veloce e sicura. Si riflette poi sulla necessita di implementare un serio piano di raccolta dati. Raccogliere dati sui flussi turistici e sugli interessi degli utenti è un punto di partenza fondamentale per ripensare l’esperienza turistica a Salerno. Si discute anche di chatbot, ovvero di software che simulano la conversazione, per permettere un’interazione diretta in più lingue con i turisti in visita.

In questo contesto si pensa anche un nuovo modo di vivere l’esplorazione della città di Salerno e della Costiera attraverso VR e AR. Tra le ipotesi avanzate, c’è quella di sviluppare software di realtà aumentata che permettano la fruizione di informazioni in tempo reale. Ad esempio, inquadrando con lo smartphone il mare di Salerno si potrebbero avere informazioni sulle rotte marittime. Inquadrando i musei si potrebbero avere notizie su orari di visita e prenotazioni. Allo stesso modo si potrebbe fare per i diversi edifici storici della città, fornendo informazioni storiche e culturali a ogni turista. Il funzionamento sarebbe simile a quello del QR code, ma non necessita di disegni grafici particolari, si avrebbe accesso alle informazioni semplicemente inquadrando il punto di interesse. Queste tecnologie non hanno un costo particolarmente esoso, le spese di partenza vengono facilmente riassorbite. Rappresentano un’ottima opportunità di promuovere il turismo locale. Oggi i dettagli fanno sempre più la differenza, avvicinando un pubblico di turisti sempre più attento e consapevole.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here