Esenzione Tari a Battipaglia: utilizzo di risorse dal bilancio comunale.

0
590
Comune di Battipaglia

Il Comune di Battipaglia  sta affrontando con grande attenzione ed anche con scelte coraggiose la questione della riduzione del prelievo tributario sulle attività economiche  già colpite dagli effetti della chiusura dovuta al Covid19.

Sull’IMU è intervenuto il Governo col Decreto “ristori” accogliendo le sollecitazioni dell’ANCI con la eliminazione della seconda rata.

Sulla TARI dovevano intervenire i Comuni esentando  dal pagamento della stessa quelle attività  obbligate a chiudere  durante  i mesi di crisi!

Occorreva  ovviamente coprire il costo del servizio igiene urbana!

I Comuni avevano  tre opzioni:

1) rinviare il tutto  nel 2021;

2) caricare le somme non introitate sulle altre attività  non domestiche ( quelle che avevano lavorato durante la crisi)!

3) Trovare le  risorse nel proprio bilancio.

Noi abbiamo scelto la terza strada, al fine di non spostare la questione gravando così sul bilancio 2021;  di non gravare su altre attività economiche,  generando una sorta di conflittualità  fra soggetti comunque già  in difficoltà!

Abbiamo seguito la strada più difficile quella che, non a caso, pochissimi altri Comuni hanno adottato: caricare il costo del servizio sul bilancio  comunale!

Questo , ovviamente,  è stato possibile grazie all’immenso lavoro di messa in ordine dei conti del Comune di Battipaglia, di questi 4 anni , che oggi ci consente anche questo tipo di scelta politica – non  facile – nell’interesse di tutti i cittadini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here