’O figlio ‘e pàtemo, sabato 11 al Teatro Santa Margherita.

0
513

’O figlio ‘e pàtemo, è una commedia brillante scritta a quattro mani dal duo comico Giovanni Bonelli e Andrea Avallone.

Lo spettacolo è condotto dalla verve istrionica di Andrea Avallone (Domenico Di Maggio) insieme al suo amico di merende Giovanni Bonelli (Sabato Di Maggio).

La trama narra che i due fratelli diventano eredi di un grande patrimonio.

A causa di un banale incidente domestico (Domenico) perde la memoria e il fratello “serpente” (Sabato) coglie l’occasione per sfruttare la disgrazia (E’ chi ti dice che è una disgrazia?) per farsi nominare tutore del fratello così da poter disporre dell’intero asse ereditario.

Ma le circostanze cambiano, il “serpente “è costretto, suo malgrado, a mordersi la coda in un finale che lascia posto a qualche riflessione.

Lo spettacolo è gradevole, il ritmo incessante.

In tale contesto viene esaltata la maschera naturale di Andrea Avallone: La sua frenetica comicità o se vogliamo anche la sua drammaticità grottesca vive, cresce in tante dimensioni caratteriali.

Tanti sipari che si aprono, si chiudono, si riaprono.

Bonelli da ottima spalla accende questa espressione di teatralità: Sonda, sente, vive gli umori del pubblico e coglie l’attimo giusto per abbattere quel muro sottile invisibile, che divide l’azione che si svolge sul palco con lo spettatore.

Completano il cast Iole Cuoco, Francesca Musa e Lucia Aceto.

Tecnico audio e luci Nello Napolitano.

Uno spettacolo divertente, semplice, presentato con grande umiltà e passione, non privo di contenuti.

Appuntamento sabato 11 gennaio ore 21.00 e domenica 12 gennaio ore 20.30.

Info e prenotazioni 3385884051

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here