DuePenelopeUlisse, l’attesa del ritorno in uno spettacolo teatrale domenica 30 a Futani.

0
362

Uno spettacolo teatrale che, come da titolo, fa perno sul protagonista dell’Odissea e sulla figura della sua sposa, in attesa del suo lungo ritorno da Troia ad Itaca.

«“DuePenelopeUlisse” (una produzione Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro) nasce come studio dando voce e corpo ai due protagonisti dell’Odissea di Omero, nell’attimo in cui si ritrovano dopo venti anni di lontananza. Li coglie nel momento in cui il mito si fa dimensione privata, intima. L’Odissea diventa un dialogo tra l’attesa e il ritorno, tra il desiderio che muove e il desiderio che paralizza, tra Ulisse e Penelope. Diventa un dialogo su tutto quello che crea distanza, separazione, differenza ancora una volta».

In scena, gli attori Giandomenico Cupaiolo e Anna Carla Broegg per la regia di Pino Carbone su musiche dei Camera.

Il testo originale, senza stravolgere il lavoro di Omero, è stato invece scritto a quattro mani dal regista e dall’attrice, in una maniera alquanto peculiare, in una sorta di “inversione dei ruoli”.

«Il testo è nato da un gioco drammaturgico: il regista, uomo, ha scritto le parole di Penelope; l’attrice, donna, ha scritto le parole di Ulisse, in un rovesciamento dei punti di vista che lascia pregiudizi e facili sentenze sui personaggi necessariamente fuori dalla pagina».

Lo spettacolo, a ingresso gratuito, si terrà in occasione del Menevavo Festival (kermesse organizzata dal Comune di Futani che si protrarrà fino a marzo) presso il cortile del palazzo baronale di Eremiti, frazione di Futani (SA), domenica 30 settembre alle ore 19:30.

LASCIA UN COMMENTO