Scafatese, netto 3-0 al Buccino Volcei.

0
231

La Scafatese cala il tris e vola a tre punti di vantaggio sulle inseguitrici; sul campo in erba sintetica del “28 Settembre 1943” di Scafati la squadra di Mister Macera batte un buon Buccino, sempre combattivo nell’arco dei 90 minuti (addirittura 18 calci d’angolo in favore della formazione ospite), e approfitta dei risultati delle altre compagini per staccare il Salernum di tre lunghezze.

Al minuto numero 12 i canarini sbloccano il punteggio facendo un tuffo nel passato: correva la stagione 2000/2001, la Scafatese di Mister Sorano alimentava le speranze di salvezza battendo il Tempio e Marco Liccardi realizzava il suo dodicesimo e, fino a oggi, ultimo gol in maglia gialloblu. Fino a oggi, appunto, perché dopo una triangolazione Pirone-Scognamiglio-Pirone, l’esterno proveniente dall’Albanova pesca in area proprio il numero 9 che, sedici anni dopo, torna a far male con la maglia della Scafatese.

Il momento è propizio per la squadra di casa che al 20’ raddoppia: sul lancio di Pirone è chirurgico l’inserimento dell’esordiente Bruno Maresca che di sinistro beffa nuovamente Lullo, porta i suoi sul doppio vantaggio e sigla il tabellino alla prima apparizione gialloblu.

La Scafatese c’è e sembra viaggiare sul velluto, tanto da confezionare un’altra azione spettacolare dopo nemmeno cento secondi con la combinazione Pirone-Liccardi-Scognamiglio che porta alla conclusione proprio dell’esterno con il numero 10, ma stavolta il pallone termina fuori. Al 39’ spettacolare girata volante di Pirone dopo un sombrero sul difensore avversario, ma questa volta il portiere rossonero riesce a deviare in angolo.

Nella ripresa il Buccino prova ad alzare il baricentro per rimettere in piedi la partita e al 62’ Ciccarelli è costretto agli straordinari sulla conclusione dell’ex Dell’Arciprete; tre minuti dopo la Scafatese prova a far male con una buona transizione offensiva, ma Maresca e Scognamiglio si disturbano a vicenda mandando la sfera fuori. Gli ospiti non demordono e, oltre a collezionare calci d’angolo, si fanno pericolosi più volte, prima al 70’ con il tiro di Volpe terminato a lato dopo uno svarione della difesa canarina, e all’88’ quando Spiderman Ciccarelli vola all’incrocio e va a prendere una punizione perfetta del numero 4 Salerno. Ma, passando da un numero 4 all’altro, si conclude il match: sugli sviluppi di calcio d’angolo Sabato Scala, oggi con la fascia di capitano al braccio, addomestica il pallone col petto e spedisce con un destro preciso il pallone nella porta del Buccino, ponendo di fatto fine all’incontro.

Game-set-match, la Scafatese conclude con bottino pieno la doppia avventura casalinga e si appresta a chiudere il girone di andata con la trasferta con la Rocchese di sabato prossimo.

Dopo circa un mese e mezzo di imbattibilità esterna cade il Buccino Volcei sul campo della Scafatese prima della classe. Una partita che al punteggio finale direbbe di un dominio dei canarini ma a leggere i numeri del post gara (18 corner battuti dal Volcei, due interventi decisivi di Ciccarelli e almeno altre 5 occasioni clamorose non sfruttare al meglio dai rossoneri) la differenza è stata tutta nel maggior cinismo dei padroni di casa capaci di sbloccare il punteggio con Liccardi al 12′ e di raddoppiare al 21′ con Maresca. Entrambe le azioni nascono dal piede di Pirone che nel primo caso riesce a tagliare alle spalle i difensori ospiti e servire Liccardi mentre nel secondo premia il taglio di Maresca che grazie al contributo del liscio clamoroso di Verriola si trova a tu per tu con Lullo e non sbaglia. In mezzo il colpo di testa di Volpe egregiamente respinto in angolo da Ciccarelli e il rigore clamorosamente non concesso per fallo sull’attaccante rossonero. Al 38′ Pirone ha l’occasione del tris ma Lullo respinge. Il Volcei prova a costruire e ci prova senza fortune anche dalla distanza. Nel secondo tempo dopo un iniziale spavento gli ospiti provano ad accorciare le distanze. Ci prova Dell’Arciprete, ci prova Santese ma l’occasione ghiotta capita sul piede di Volpe che si trova con la sfera tra i piedi dopo un errore difensivo ma non inquadra la porta. Il forcing dei rossoneri produce in successione una serie di corner dal quale però non scaturisce nulla. Nel finale la punizione di Salerno parata spegne ogni sogno di rimonta. In pieno recupero arriva il gol di Scala che pone il sigillo alla sfida.

SCAFATESE- BUCCINO VOLCEI 3-0

Marcatori: 12′ Liccardi, 21′ Maresca, 90′ Scala

Note. Ammoniti: Sannino, Nocerino, Gallo (S), Murano, Salerno, Tommasiello (B). Circa 150 spettatori.

Scafatese: Ciccarelli, Sannino (Scognamiglio F.), Nocerino, Scala, Gallo, Vitiello (De Falco), Maresca (68′ Allegretta), Marano, Liccardi (63′ Sorrentino), Scognamiglio P. (77′ Amendola Claudio), Pirone. A disposizione: Mingacci, Amendola Ciro. Allenatore: Macera.

Buccino Volcei: Lullo, Murano (68′ Baldassarre), Verriola (63′ Risi), Salerno, Mongiello, Magliano, Santese, Teta (60′ Tommasiello), Volpe, Bovi (80′ Del Chierico), Dell’Arciprete. A disposizione: Freda, Paterna, Botta. Allenatore: Fernicola.

Arbitro: Fabio Casella di Sala Consilina.

 

LASCIA UN COMMENTO