Givova Scafati, prima gara dell'anno difficile trasferta a Ferentino.

0
46

rimbalzo simmons2La prima gara ufficiale dell’anno solare coincide con l’ultima del turno di andata del campionato di serie A2. Nel girone ovest, la capolista Givova Scafati va a fare visita alla FMC Ferentino, ottava classificata. Palla a due, al PalaPonteGrande, domenica 3 gennaio, alle ore 18:00.

Anche se sulla carta, in virtù del diverso piazzamento in classifica, gli ospiti sembrano partire favoriti, in realtà i padroni di casa non hanno nulla da invidiare agli avversari, quanto ad organico, fisicità ed esperienza. Quella ciociara è infatti una squadra allestita ad inizio stagione per lottare per le posizioni di vertice e che invece ha avuto un avvio balbettante, che è costato caro all’allenatore Fucà, esonerato prima di Natale, a cui è stato preferito al timone il suo secondo Ansaloni, attualmente prima guida tecnica.
Il roster bianco-amaranto è dotato di due ottimi atleti statunitensi e da un buon gruppo di italiani di qualità. La guardia Bowers (10,2 punti e 3,8 assist di media a gara) e l’ala grande Raymond (miglior realizzatore finora della squadra con una media punti a partita di 13,9 e ben 5,9 rimbalzi di media) sono due extracomunitari che conoscono bene il campionato italiano (il primo dal 2009 tra Caserta, Venezia e Torino; il secondo la passata stagione a Biella) e forniscono importanti garanzie di affidabilità. Il quintetto base è completato dal playmaker Imbrò (10,4 punti di media a partita), che si è fatto notare con la maglia della Virtus Bologna nelle ultime tre stagioni, dall’ala piccola Raspino (ex Biella e Pesaro) e dall’ex centro della Nazionale Italiana Gigli (secondo miglior realizzatore con una media punti a partita di 13,2 e miglior rimbalzista con 7 rimbalzi di media a gara), atleta che non necessita di presentazioni. Sesto uomo di lusso è l’esperto playmaker 38enne Bulleri, altro atleta che gode di un curriculum ed un palmares di tutto rispetto, avendo avuto una carriera sfolgorante tra Nazionale Italiana e campionati di massima serie. La panchina ciociara si completa infine di due esterni e due interni, quattro in grado di subentrare dalla panchina e fornire comunque una marcia importante: l’ala piccola Mazzantini, la guardia Carnovali, l’ala grande Benevelli ed il centro Benvenuti.

La Givova Scafati si avvicina a questa sfida con la giusta grinta e determinazione, dettata da ragioni di riscatto (in virtù delle ultime due sconfitte casalinghe del 2015) e di classifica (per non perdere la vetta del girone ovest), consapevole di ritrovarsi al cospetto di una formazione di prima fascia e di ottima caratura. Il gruppo, infine, potrà godere della presenza del neo arrivato Ammannato, che è già tra i convocati e farà così il suo esordio ufficiale in maglia gialloblù.

Dichiarazione di coach Giovanni Perdichizzi: «Il clima è di rivalsa, perché abbiamo visto cosa non è andato nella partita contro Roma, soprattutto in difesa nei primi due quarti, nei quali non ci siamo adeguati al metro arbitrale che aveva invece concesso ai nostri avversari di giocare in difesa, mettendoci le mani addosso. Si è vista la voglia fino alla fine di provare a rientrare in partita, ma non possiamo concedere agli avversari di avere questi margini importanti, difficili da colmare. Possiamo riscattarci a Ferentino, contro una squadra costruita per vincere il campionato, anche se sta facendo molta fatica. Per noi è importante tornare alla vittoria, difendendo come abbiamo fatto nelle prime dieci partite di campionato. Il roster dei laziali parla da solo: Gigli e Bulleri hanno fatto la storia della pallacanestro italiana. Accanto a loro, atleti di grande talento, come Imbrò, Raspino e Benevelli, e dalla panchina spuntano i nomi di alcuni buoni italiani come Benvenuti e Carnovali, che danno consistenza al quintetto. Infine i due americani: Bowers, veterano dei campionati italiani, che ha giocato in A1 e in squadre forti di serie A2; Raymond, lo scorso anno a Biella, giocatore molto solido. Ferentino è una squadra ben attrezzata, ha voglia di risalire la classifica e dobbiamo stare molto attenti ad approcciare la sfida nel migliore dei modi».

Dichiarazione dell’ala grande Jeremy Simmons: «Veniamo da un brutto momento, condizionato dalle due sconfitte interne, ma dobbiamo lavorare forte in allenamento, per riprendere il cammino precedente. Ci è mancata esecuzione in attacco ed energia in difesa. Abbiamo commesso molti errori banali, ma siamo ritornati in palestra per ritornare subito aggressivi. Siamo tutti arrabbiati e vogliamo dare di più. Ferentino è un team composto da giocatori esperti, contro il quale dovremo giocare con grande energia in difesa ed in attacco eseguire cose semplici, seguendo le direttive del coach. Non possiamo concentrarci su un solo giocatore, perché si gioca cinque contro cinque ed è il forte collettivo di Ferentino a tenerci in apprensione».

Arbitreranno l’incontro i sig.ri Grigioni Valerio di Roma, Longobucco Andrea di Ciampino (Rm) e Capotorto Gianluca di Palestrina (Rm).
La partita sarà trasmessa, oltre che in diretta video streaming dal sito internet della Lega Nazionale Pallacanestro (tramite il servizio “LNP TV Pass”), anche in diretta radiofonica sui 92,50 mhz di Radio Sant’Anna (media partner della Givova Scafati) e in streaming sul sito internet www.radiosantanna.it. Inoltre, sarà possibile assistere al video della gara in differita su TV Oggi (tasto 71 del digitale terrestre) nei giorni di martedì (ore 21:00) e, in replica, mercoledì (ore 15:25).

LASCIA UN COMMENTO