Pica su strade della Provincia e riordino circoscrizioni giudiziarie

0
40

pica_donato_3Il consigliere regionale del Pd Donato Pica ritorna a segnalare lo stato di precarietà e di abbandono di molte strade provinciali .

“ Tutti gli appelli –afferma Donato Pica – lanciati fino a questo momento sono caduti nel vuoto , mentre continua il lento ed inesorabile ripetersi di frane e di dissesti soprattutto nelle aree interne.

Estremamente pericolosa- segnala Pica-  è la frana che si sta aprendo sulla SP 12 all’ingresso del comune di Corleto Monforte e i continui avallamenti sulla strada Cilentana.

 Sulla stessa Sp 12, nel territorio di Aquara, da mesi,  si sta sollecitando l’intervento dell’Assessore Regionale alla Protezione Civile .

Voglio altresì esprimere – continua – la mia solidarietà al Sindaco di Buccino, Nicola Parisi,  che è intervenuto direttamente per la riapertura della SP 37.

Più in generale – conclude Pica – ritengo che occorra una concertazione urgente, tra tutti i soggetti istituzionali interessati,  per definire una strategia comune e elaborare un progetto stategico da finanziare con i fondi europei ancora disponibili e con quelli attinenti alla programmazione  2014- 2020”.

 

RIORDINO TRIBUNALI, SENATO VOTA ODG PER CHIEDERE AL GOVERNO  CORREZIONI ALLA RIFORMA

La Soddisfazione dell’On. Donato Pica

 

Il Consigliere regionale del Pd Donato Pica comunica che nel pomeriggio di oggi il Senato della Repubblica ha approvato  un ordine del giorno  in cui si impegna il Governo a correggere la riforma della riorganizzazione delle circoscrizioni giudiziarie concordemente con le Commissioni Giustizia di entrambi i rami del Parlamento.

Il Consigliere Pica sta seguendo quotidianamente la questione del Tribunale di Sala Consilina ed  è in continuo contatto con la senatrice del Pd Angelica Saggese .

Bisogna insistere- continua Pica – per fare rientrare il tribunale di Sala in quanto non è tollerabile che da Salerno a Lagonegro non ci sia alcun presidio giudiziario.

Pica, inoltre, fa sapere  di aver presentato al consiglio regionale, quale primo firmatario , la proposta di adesione al quesito referendario per l’abrogazione della norme sulla riforma della geografia giudiziaria.

LASCIA UN COMMENTO