Olio Igp Campania, riunito il gruppo tecnico-scientifico del comitato promotore.

0
88

basso-2Prosegue incessante il lavoro del Comitato Promotore Olio extravergine IGP Campania. Nelle scorse ore, presso lo stabilimento Basso di San Michele di Serino, c’è stato il primo incontro del gruppo tecnico-scientifico del Comitato. Ha portato il proprio contributo Antonio Casazza, Tecnologo Alimentare, in rappresentanza della Sezione Olivicola di Confagricoltura Campania, di cui è Presidente.

Particolare attenzione è stata dedicata alla prima bozza del Disciplinare di produzione e soprattutto sulle varietà autoctone di olivo campane, sulle zone di produzione, sulle proprietà chimiche ed organolettiche dell’olio, sulla coltivazione e sulle modalità di raccolta, stoccaggio, oleificazione e conservazione. Rispetto agli altri IGP, il Comitato punta a parametri analitici più restrittivi al fine di mirare all’alta qualità del prodotto. Nel corso dell’incontro, con esperti e tecnici del settore, sono stati presi in considerazione diversi lavori e pubblicazioni, oltre a dati frutto di attività laboratoriali. In particolare la ricerca del Prof. Raffaele Sacchi dell’Università degli Studi Federico II, dove viene messa in evidenza la crescita tecnica avvenuta nel comparto olivicolo e le maggiori conoscenze acquisite.

Alla riunione, coordinata da Maria Sicuranza, Quality Manager dell’azienda Basso, hanno partecipato anche i sanniti Salvatore Falco, Quality Manager dell’oleificio Dante e l’agronomo Roberto Zampelli, per la categoria dei frantoiani.

A seguire una seconda riunione alla presenza dei funzionari della Regione, con il Presidente del Comitato, Raffaele Amore. Intanto, il prossimo 26 Settembre si riunirà anche il gruppo di lavoro socio-economico del Comitato.

 

LASCIA UN COMMENTO