ECO vs EGO. Ritorna il CampaniaECOFestival. Music&GreenLife dal 6 all’8 giugno.

0
32

a cura di Cristina Pastore

campaniaecofestival#Music #GreenLife #Naturaspettacolo. Questi gli hashtag che annunciano l’arrivo della nuova edizione del CEF, il Campania Eco Festival 2013, in programma dal 6 all’8 giugno all’isola ecologica in località Fosso Imperatore a Nocera Inferiore. Storie di musica al naturale. Di spazi sonori, vitali.

 

Mancano poche ore all’inizio di questa nuova edizione del CEF. Eppure una preview ufficiale c’è già stata lo scorso 31 maggio. Cosa è successo in quell’occasione?

Francesco: Venerdì 31 maggio abbiamo ospitato una persona speciale, Rossano Ercolini, il secondo italiano nella storia  ad aver conseguito il Premio Alternativo dell’Ambiente 2013 per il progetto Rifiuti Zero. Ercolini ci ha regalato un’ appassionata e competente lezione presso l’aula consiliare del Comune di Nocera Inferiore che per l’occasione era gremita. Ercolini ha illustrato cos’è Rifiuti Zero, un progetto che propone un nuovo modello di gestione dei rifiuti per far sì che si tenda gradualmente non solo ad una migliore raccolta differenziata, ma anche ad una costante riduzione dei rifiuti urbani prodotti dalla popolazione. Un progetto che propone uno stile di vita più attento alla sostenibilità ambientale ed economica. 

 

IL CEF è il festival dell’urgenza ambientale (il tema di quest’anno, non a caso, è quello delle 3R – RIDUCI, RIUSA, RICICLA), ma anche dell’emergenza musicale. Anche quest’anno, prima della line-up speciale, ad esibirsi sul palco del CEF arriva un giovane gruppo fiorentino.

Daniele: Si, dici bene. Per il terzo anno consecutivo, Peppe Del Sorbo e Luca Petrosino, gli ideatori del DifferenziaRock Contest, il format musicale che da spazio e voce alle realtà emergenti nazionali e che è strettamente legato alla manifestazione nocerina, si sono ritrovati ad ascoltare un bel po’ di band interessanti. La finale del Marte Mediateca, ultimo atto del concorso, ha probabilmente messo sotto gli occhi e sotto le orecchie di tutti, solo una piccola parte di tutte le demo arrivate, non poche a dire il vero. I Fabrizio Frigo & The Freezers hanno convinto di più la giuria tecnica per la maggiore attinenza sonora col festival, pop ed elettronica, ma posso garantirti che gli Strip In Midi Side e i Big Ben Shout non hanno assolutamente sfigurato.

A proposito di 3R, quanto riduce,riusa e ricicla il CampaniaECOFestival di quest’anno?

Francesco: Vi porto un piccolo esempio: l’intero arredo dell’isola ecologica, dalla scenografia del palco, al green carpet, all’arredo della press area, delle postazioni espositive e di quelle per la raccolta differenziata, in occasione del concertone CEF 2013, sarà realizzato con cartone ondulato proveniente dalla raccolta differenziata dei comuni campani. 100% macero campano. Per promuovere l’evento verrà utilizzata carta certificata FSC® secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici. Inoltre è stato progettato un sistema di postazioni per la raccolta differenziata dei rifiuti prodotti durante l’evento: sono queste alcune delle pratiche del CEF, che hanno l’obiettivo di ridurre al minimo l’impatto ambientale dell’evento.

 

 

Un’altra bella iniziativa, ma anche curiosità legata al sapore naturale di questo festival è l’introduzione di un Menu ECOFood. Il CEF, in collaborazione con COLDIRETTI Salerno e Vineria BUIO di Nocera Inferiore, propone quest’anno un esclusivo menu in cui parte dei prodotti sono selezionati e forniti dalla Coldiretti, mentre la preparazione dei piatti è curata dagli esperti di cucina della Vineria Buio, guidati da Luca Zambrano.  Quando è nata questa partnership?

Francesco: La produzione, la promozione e l’educazione al consumo dei prodotti tipici di qualità del nostro territorio è una grande opportunità per tutti. Parte dei prodotti dell’agricoltura campana di qualità elencati nel Menù Eco Food 2013 saranno selezionati e forniti dalla Coldiretti, grazie alla collaborazione nata a dicembre 2012 tra il CEF  e Coldiretti Salerno, rappresentata dal Presidente Vittorio Sangiorgio. Il 2013 ha visto nascere questa nuova e stimolate partnership tra CEF e Vineria Buio, nel solco del comune interesse per la cultura alimentare di qualità, anche legata alle tradizioni. Tutto questo è davvero un valore aggiunto per la nostra iniziativa!

 

Riduzione della CO2 emessa durante il festival, raccolta differenziata dei rifiuti prodotti durante l’evento, utilizzo di posate e bicchieri di materiale biodegradabile, promozione di prodotti da agricoltura biologica a km zero, sensibilizzazione del pubblico su risparmio energetico e cambiamenti climatici … e persino dei gadget rispettosi dell’ambiente.  In questa terza edizione del Festival c’è ancora più ECO?

Francesco: Non dimentichiamo che durante lo spettacolo dell’Isola Ecologica dell’8 giugno  verrà distribuita gratuitamente acqua pubblica per dissetarsi . Continuiamo e continueremo a dire NO alle bottigliette di plastica, SI all’acqua in brocca sicura e a chilometri zero!. Il nostro obiettivo è quello di mettere a punto una macchina organizzativa completamente green, che riesca a sensibilizzare le persone, la pubblica amministrazione e tutta la comunità in modo sempre più incisivo sulle enormi potenzialità, anche occupazionali, del mondo green.

 

L’ECO del festival è anche e soprattutto sonora. Infatti sabato 8 giugno,  oltre alla band vincitrice del DifferenziaRockContes, sul palco del CEF saliranno due ospiti d’eccezione: MEG, la cantante partenopea conosciuta anche per essere stata la voce storica dei 99 Posse, e il gruppo bresciano AUCAN. Come nasce la scelta di questi due artisti?

Daniele: La scelta non è stata semplicissima. In una realtà come quella del Campania ECO Festival grande attenzione viene mostrata anche nella scelta degli artisti, sebbene ci piace pensare che la musica rimane solo una stupenda cornice alle attività principali messe in campo per tutta la  durata dell’evento. Quando Domenico De Filippis, direttore artistico del cast, ha avanzato le proposte per questa terza edizione, sia Meg che gli Aucan hanno riscosso un certo successo. Sono stati contattati diversi artisti, ma affascinava tanto l’idea di poter ospitare Meg al nostro festival sia perchè in uscita con un nuovo album, sia perché era da tempo che non teneva un live in regione. E’ un’artista dalla forte connotazione elettronica, ma con un dna tipicamente cantautorale, un mix molto interessante. Stesso discorso per gli Aucan. Chi avrebbe mai messo da parte l’idea di ospitare una band che ha diviso il palco con Tricky, Matmos ,dEus, ha aperto due date dei Chemical Brothers ed è stata invitata dai Placebo ad aprire i due concerti di Roma e Verona?  Per non parlare dei maggiori festival internazionali a cui hanno preso parte, vedi l’Eurosonic Festival, il Fusion e il Marsatac.

 

Tre “hashtag” per descrivere lo spettacolo che ci attende?

Aldo: Sarò breve ma incisivo. #CEF13 #music & #greenlife. Ma anche #greenjobs che è uno degli obiettivi che, a partire da quest’anno, vogliamo raggiungere, ovvero far conoscere tutte le possibilità lavorative ed economiche derivanti dagli investimenti sull ’#ambiente, sul #verde, sul #green. Ci vediamo al Campania ECO Festival!

 

 

Cristina Pastore

LASCIA UN COMMENTO