Cecchi Paone: sono orgoglioso di rappresentare Salerno con i Radicali ed il Nuovo PSI.

0
161

IMG_9349“Sono orgoglioso di poter rappresentare Salerno in questa campagna elettorale”. Con queste parole, questa mattina, al Bar Moka di Salerno, Alessandro Cecchi Paone ha aperto la conferenza stampa con cui ha presentato la sua candidatura, in Forza Italia, per le elezioni europee. Con lui, il segretario dell’associazione Radicali Salerno, Donato Salzano, l’ex deputato del Pdl Pasquale Vessa e l’attrice Lisa Fusco. Tra i presenti, a sostegno della campagna, intitolata “Per amore” anche Rita Giordano, presidente onorario associazione Radicali Salerno, il dirigente nazionale del Nuovo Psi, Guido Marone, e il consigliere comunale di Salerno Raffaele Adinolfi.

“Ho scelto il Sud per amore – ha affermato Cecchi Paone – e sono l’unico candidato nel Mezzogiorno sostenuto dal Nuovo Psi e da Marco Pannella. Sono felice dell’appoggio di Pasquale Vessa e condivido con lui la spinta verso l’imprenditoria green econmy e le politiche del lavoro per i giovani, punti su cui l’Europa potrebbe fare molto. Purtroppo, chi ci ha rappresentato a Bruxelles fino a oggi ha fatto un pessimo lavoro. Sono qui per assorbire tutti i suggerimenti che vorrete darmi”.

Vessa ha puntato sulla provenienza non politica di Cecchi Paone: “Se non fosse stato per Alessandro, non avrei partecipato attivamente a queste elezioni. Con lui condivido un percorso innovativo”.

 

 

 

IMG_9347Al centro della discussione, i diritti civili, l’ambiente, il Sud e i giovani: “Per noi è naturale appoggiare la candidatura di Alessandro – afferma il radicale Donato Salzano – Viviamo in uno Stato le cui carceri sono definite dall’Europa luoghi di tortura. La presenza di Cecchi Paone è fondamentale per riaffermare i diritti civili in questo Paese”.

Sentita la testimonianza di Rita Giordano, figlia dell’ex sindaco di Salerno Vincenzo Giordano, arrestato nei primi Anni ’90 e prosciolto dopo 52 giorni: “Vista la mia storia familiare, appoggio senza dubbi Alessandro Cecchi Paone, per dare voce a chi non ha voce. Vorrei che a mio padre fosse dedicata un’ala del carcere di Fuorni”.

La conferenza si è conclusa con Lisa Fusco, in versione Marylin Monroe, che ha dedicato a Cecchi Paone “Happy Birthday Mr President”.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO