Un’Orchestra per Pino Daniele, la produzione formidabile che omaggia il nero a merà con la sua band storica ed un’orchestra sinfonica di 30 elementi, giovedì 9 in Piazza Municipio ad Amalfi.

0
351

Un’Orchestra per Pino Daniele è l’omaggio di Amalfi al nero a metà, che giovedì 9 agosto alle ore 21, in piazza Municipio, vedrà la partecipazione di James Senese al sax, Tony Esposito alla batteria, Ernesto Vitolo alle tastiere e un’intera orchestra sinfonica. Con Ilaria Bucci (voice), Michele Simonelli (voice), Alessandro Florio (guitar), Simone Sala (piano), Mino Berlano (bass), Claudio Romano (drums) e la “Molise Light Orchestra” diretta dal Maestro Antonello Capuano.

L’evento amalfitano di giovedì 9 agosto con Un’Orchestra per Pino Daniele, formazione che sta girando tutta l’’Italia impegnata in un tour che ha già visto il tutto esaurito, è una produzione formidabile che vede accanto alla band storica di Daniele un’orchestra sinfonica di trenta elementi. Un appuntamento imperdibile, quello promosso dall’assessorato alla cultura del comune di Amalfi guidato da Enza Cobalto, con i musicisti che hanno condiviso con Pino Daniele i più grandi successi e che daranno vita ad una serata nel segno della sua musica e del suo ricordo.

I brani più belli del suo repertorio saranno messi in musica da quegli uomini che con lui hanno condiviso parti importanti di carriera, dando alla storia della musica italiana pezzi immortali. Una serata ricca di emozioni, che saranno amplificate anche dal fatto che sul palco tra i musicisti ci sarà il chitarrista amalfitano Alessandro Florio.

Nella caratteristica piazza dell’’Antica Repubblica Marinara riecheggeranno i più grandi successi di Pino Daniele che hanno segnato in maniera indelebile la storia della musica italiana: A me me piace o’ blues, Chi tene ‘o mare, Quanno Chiove, Tutta N’Ata Storia, solo per citarne alcuni.

Un progetto esclusivo e ambizioso, nato nel 2015 da una felice intuizione del pianista e direttore artistico Simone Sala e che trova la sua assoluta unicità nella fusione tra la band formata da diversi elementi del super-gruppo storico di Pino con un’orchestra d’archi e legni. Uniti nell’’intento di rispettare quasi filologicamente armonie e strutture dei brani così come venivano suonate da Pino Daniele e che Ernesto Vitolo ha messo a disposizione del direttore Antonello Capuano, il quale le ha poi sapientemente arrangiate per orchestra, arricchendo ulteriormente il tutto. Il progetto ha continuato a crescere e ad evolversi fino ad arrivare all’attuale formazione che comprende oltre al già citato Vitolo anche i notissimi e carismatici James Senese e Tony Esposito, nucleo di quella mitica band che fece la storia.

 

LASCIA UN COMMENTO