Il Comune di Agropoli rinnova le attività di integrazione sociale degli anziani.

0
73

alfieriL’Amministrazione Comunale di Agropoli, al fine di favorire il mantenimento e il reinserimento delle persone ultrasessantenni, residenti nel Comune di Agropoli, nella vita della comunità, intende rinnovare, anche per l’anno 2015, le attività di integrazione sociale degli anziani mediante alcuni importanti servizi: la sorveglianza presso le scuole; sorveglianza e piccola manutenzione del parco pubblico di Via Taverne, la sorveglianza presso il Municipio, il Centro Sociale Polivalente e il Castello.

Il Sindaco Avv. Francesco Alfieri e l’amministrazione comunale della cittadina mostrano ancora viva sensibilità nei confronti di chi vive le problematiche e le difficoltà della fase senile. Molti nonni, malgrado l’età, possono nel tempo libero rappresentarsi vera ricchezza nel tessuto sociale.

L’assegnazione, comunque, della postazione di sorveglianza sarà fatta d’ufficio. In presenza di eventuali rinunce si procederà allo scorrimento della graduatoria. Ventisei volontari idonei saranno impiegati nelle varie attività che abbiamo riferito, con turnazione per quattro ore al giorno per sei giorni alla settimana, esclusi i giorni festivi.

La domanda, in carta semplice, va presentata presso l’Ufficio Protocollo del Comune entro il giorno 17 dicembre 2014.

Il modello della domanda è disponibile presso l’Ufficio dei Servizi Sociali e c/ l’Ufficio Informazione del Comune. Nello stesso nucleo familiare la domanda può essere presentata da un solo componente. La graduatoria dei volontari sarà formata tenendo conto della situazione reddituale risultante dalla dichiarazione ISEE relativa all’anno 2013; in caso di parità sarà considerata la richiesta di chi vive in abitazione in affitto. Alla domanda  gli interessati  dovranno allegare i seguenti documenti: il certificato del proprio medico curante che attesti che il richiedente “si trova in uno stato psico-fisico tale da essere ancora utile a se stesso e alla società” (art. 8 L.R.n.21/89); il certificato I.S.E.E. e la Dichiarazione Sostitutiva Unica redditi anno 2013, nonché la copia di un documento di identità.

Emilio La Greca Romano di Saragni

LASCIA UN COMMENTO