STARDUST Bowie by Sukita. Il fumetto, il cinema e la musica per la quarta settimana di eventi.

0
255

E’ tutta giocata sugli intrecci la programmazione della quarta settimana di eventi che accompagnano la mostra “Stardust Bowie by Sukita”, in corso a Palazzo Fruscione a Salerno ed organizzata dall’associazione culturale Tempi Moderni – con il supporto della Regione Campania e Scabec – e da ONO arte contemporanea, con patrocinio del Comune di Salerno e del Dipartimento degli studi politici e sociali dell’Università di Salerno. 

Per la rassegna i Racconti del Contemporaneo – IV edizione, Lights on Mars, curata dell’associazione Tempi Moderni con il contributo della Regione Campania-Scabec, Fondazione Carisal e di sponsor privati, da domani prende il via un nuovo corso.

 

Il titolo scelto per il talk di domani sera (mercoledì 29 gennaio), in programma alle ore 20 a Palazzo Fruscione, è “Jareth, il re dei Goblin”. Un focus sul potere dell’immagine tra cinema e fumetto e che partirà dall’analisi dell’icona Bowie. Ospite della sezione “Parole Illuminate” sarà Antonella Fulci, a condurre l’incontro sarà Mario Tirino.

Partendo dal film culto Labyrinth e dal forte potere simbolico incarnato dal re dei Goblin, sarà approfondito lo scenario immaginifico che, tra cinema e fumetto, ha preso spunto dai personaggi e dalle gesta di Bowie.

Antonella Fulci è saggista, traduttrice, webmaster, esperta di cinema indipendente e di genere. La sua creatura sulla Rete, CineXtreme (http://cinextreme.hypermart.net), è la migliore guida italiana ai film di culto e all’opera del padre, il regista Lucio Fulci.

 

Per la sezione “Alla corte del duca” venerdì 31 gennaio, alle 20, spazio alla musica con “Doodah in love with Disclan” con il giornalista Carlo Pecoraro. Per la prima volta, Elisabetta e Mario Maysse, Gianfranco Marmoro e Massimo Russo, proprietari dei due storici store di musica, Disclan e Doodah s’incontreranno “Alla corte del Duca” parlando di loro e facendo parlare soprattutto le loro playlist. Sarà poi Carlo Pecoraro, attraverso aneddoti musicali e variazioni sul tema, ad intrecciare la storia dei generi e dei loro interpreti con i racconti di vita dei protagonisti della serata.

 

Domenica sera (2 febbraio), come ormai da format, sarà il cinema il protagonista assoluto. Alle 19 dialogo a più voci con Barbara Cangiano e Barbara Waschimps per introdurre gli ospiti di “Stardust Memories” alla visione di Furyo, film del 1983 diretto da Nagisa Oshima, tratto dal romanzo “The Seed and the sower” di Laurens van der Post.

Inoltre domenica 2 febbraio per visitare la mostra Stardust Bowie by Sukita” il costo del biglietto sarà di 5 euro per tutti.

Il programma completo su https://www.bowiebysukitasalerno.it/ .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here