BCC Aquara, aperto a Pontecagnano il decimo sportello.

0
840

Grande partecipazione all’inaugurazione del 10° sportello della Bcc di Aquara, che si è tenuta stamattina alle ore 8.30, presso il Palazzo Montella di S. Antonio di Pontecagnano. Numerosi i presenti e tante le agenzie di stampe che, nonostante la poggia battente, hanno reso omaggio al credito cooperativo aquarese per questo nuovo traguardo raggiunto.

Presente il Sindaco di Pontecagnano, Ernesto Sica, che ha espresso i suoi apprezzamenti per questa apertura: “Sono molto soddisfatto di avere a Pontecagnano delle personalità che sono grandi professionalità e riferimento, non solo in Campania, del sistema creditizio. Spero che insieme al credito cooperativo aquarese si possa crescere ulteriormente e fare bene, essendo Pontecagnano un fulcro di grandi potenzialità e un luogo che ben si difende dalla crisi che attanaglia il sistema Italia. Il mio augurio dunque è di fare bene e crescere insieme”.

Prosegue poi il Presidente della Bcc di Aquara, Luigi Scorziello, nel suo discorso inauguraleSiamo qui stamattina per inaugurare il nostro decimo sportello che coincide con il quarantennale della nostra banca quindi è per noi questo un appuntamento molto sentito”. Dopo aver ringraziato la famiglia Montella per la grande accoglienza e professionalità; l’architetto Sabatino per l’encomiabile lavoro svolto; la stampa che mai fa mancare la sua presenza; il parroco di Pontecagnano Don Gerardo che ha benedetto gli uffici prima dell’apertura; i Consiglieri presenti; il Direttore di Confindustria Salerno, Nicola Calzoralo, per la partecipazione; e portati i saluti del Presidente della Camera di Commercio di Salerno, Andrea Prete, fuori per lavoro e quindi impossibilitato ad essere presente all’inaugurazione, ha così proseguito: “L’apertura di questo sportello è in controtendenza rispetto alle tante banche che invece oggigiorno chiudono le loro agenzie. Noi ci riteniamo una banca di prossimità, una banca che deve stare vicino alle piccole imprese e alle famiglie del territorio ecco perché ci impegneremo per essere ancora più presenti. Con Pontecagnano si chiude per noi un’area importante che va da Salerno sino ad Agropoli e quindi abbiamo così creato un sistema capillare a disposizione dell’imprenditoria locale. Noi promuoviamo la nostra offerta, poi starà alle famiglie e alle aziende sceglierci per il nostro operato e noi faremo il massimo affinché ciò avvenga.

Conclude il Direttore Generale della Bcc di Aquara, Antonio Marino: “Grazie a tutti i presenti per essere intervenuti. La nostra banca oggi taglia un traguardo importante. Per la prima volta inauguriamo uno sportello sotto la pioggia e questo è sintomo di buon auspicio e noi siamo convinti sarà di buon augurio. Rifacendomi a quanto così ben esplicato da Don Gerardo pocanzi, è da sempre che noi facciamo ascolto attraverso il nostro Istituto ed oggi questa clausola deve necessariamente essere una prerogativa primaria per essere una buona banca locale. Altra caratteristica importante è l’accompagnamento alla crescita e noi possiamo confermarlo visto che l’82% dei nostri crediti sono di importo inferiore ai 50.000€. Questo attesta la nostra vicinanza ai piccoli, agli “ultimi”, facendoci portavoce dei principi insiti nel cooperativismo così come in una sana cristianità. Su questi presupposti di filosofia di vita siamo cresciuti sino ad oggi e per quarant’anni, e sulla base degli stessi principi continueremo ad operare”.

Conclude con l’invito per il 22 settembre all’Ariston di Paestum in cui si celebrerà la festa dei 40 anni della Bcc di Aquara e in cui avverrà la premiazione dei soci fondatori che sono ancora in vita “Perché ciò che vogliamo testimoniare è che il futuro ha un cuore antico, non bisogna mai dimenticare le proprie radici”

LASCIA UN COMMENTO