“IL BARATTOLO D’EMERGENZA” DEI LIONS CHE AIUTA A MIGLIORARE LA VITA DELLE PERSONE

1
549

Un semplice barattolo di plastica può contribuire a salvare una vita. Una persona anziana, o disabile, o che vive da sola, può sentirsi male, perdere conoscenza o comunque avere difficoltà a parlare nel momento in cui arrivano i soccorritori. Il medico e i volontari dell’ambulanza intervenuti hanno immediatamente bisogno di ricevere notizie sul paziente: le patologie di cui soffre, le medicine che assume e dove sono conservate, se è allergico a qualche medicinale, come rintracciare i parenti o il medico curante. Perdere tempo prezioso a cercare in casa queste notizie può essere a volte determinante per la salvezza del paziente stesso. Per evitare che tutto ciò accada i Lions hanno ideato un Service Nazionale :”Il Barattolo d’Emergenza: metti al sicuro la tua salute” che prevede la distribuzione gratuita, su tutto il territorio nazionale, di barattoli di plastica che contengono schede informative sulle quali saranno annotate, oltre ai dati personali, il nome del medico curante, i numeri di telefono dei parenti, le eventuali patologie di cui si soffre, le medicine che si stanno assumendo, dove sono conservate, eventuali allergie e intolleranze ai farmaci. ”Il barattolo deve essere custodito nel frigorifero, che dà un’adeguata protezione in caso di scoppio o d’incendio. Sull’anta dello stesso deve essere applicato un adesivo che ne segnala la presenza all’interno. Lo stesso adesivo dovrà essere attaccato sulla porta d’ingresso in modo da avvertire i soccorritori che in quella casa le notizie “salvavita” sono custodite nel frigorifero”. A spiegare il progetto, che è stato presentato, domenica mattina, presso l’Auditorium del Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano Faiano, diretto dalla dottoressa Luigina Tomay, è stata la dottoressa Lea D’Agostino Siani, del Lions Club Salerno 2000, Specialist Nazionale del Service che gestisce i 95 Club che hanno aderito al progetto, di tutte le Circoscrizioni dei 17 Distretti d’Italia:” Per presentare questo Service ho scelto la IV Circoscrizione che sarà quella pilota al Sud. Questa mattina i soci Lions apprenderanno le modalità operative per agire sui territori e provvedere alla distribuzione di oltre undicimila barattoli. E’ importante far arrivare alla popolazione il messaggio che noi siamo vicini, con questo nostro Service, soprattutto alle tante solitudini che esistono”. La dottoressa Anna Vicinanza Sada, del Lions Club Salerno Arechi, Specialist della IV Circoscrizione, che comprende quattro zone e 19 Club Lions dei territori della provincia di Salerno,   ha spiegato che è importante far conoscere questo Service ai medici, agli operatori del 118, del Pronto Soccorso, della Croce Rossa:” Devono sapere che quando trovano davanti alla porta dell’abitazione del paziente che vanno a soccorrere un adesivo che indica la presenza in quella casa del “Barattolo d’Emergenza”, è sufficiente aprire il frigorifero per trovare tutti i dati del paziente che eventualmente in quel momento non è in grado di comunicare con loro”.

Il Comune di Pontecagnano Faiano ha dato il patrocinio alla manifestazione come ha ricordato il Sindaco, Giuseppe Lanzara:” La nostra Amministrazione è attenta alla salute e alla sicurezza dei suoi cittadini, soprattutto delle persone anziane che vivono da sole. Lo abbiamo dimostrato anche aprendo, dopo venti anni, il servizio della Guardia Medica a Pontecagnano”. Anche il Vice Sindaco e Assessore alla Politiche Socio – Sanitarie, il dottor Michele Di Muro, che è anche cardiologo interventista presso l’Azienda Ospedaliera di Salerno, ha immediatamente colto l’importanza dell’iniziativa:” Quando interveniamo presso dei pazienti, soprattutto quelli fragili, la prima cosa che è importante conoscere è la lo storia clinica, quali farmaci assume. E’ fondamentale avere immediatamente un quadro completo della situazione per programmare un percorso diagnostico – clinico – terapeutico adeguato”. Il dottor Paolo Gattola, Governatore del Distretto 108 Ya, che comprende i territori della Campania, Basilicata e Calabria, ha spiegato che il Service “Il Barattolo d’Emergenza” è un’importante veicolo d’informazione:” Un Service di grande solidarietà”. Il Cerimoniere Distrettuale Michele Coscetta, ha presentato, in collegamento video, il Presidente del Consiglio dei Governatori Alberto Soci, che ha invitato tutti i soci Lions a diffondere il Service tra le istituzioni e la popolazione. Il Governatore del Distretto 108Ia3, il dottor Ildebrando Gambarelli, Governatore Delegato per il Multidistretto 108 Italy di questo Service Nazionale, ha spiegato che:” Il “Barattolo” è uno strumento in più che viene dato alle persone. Questo Service soddisfa un bisogno reale della popolazione”. La dottoressa Carmela Fulgione Sessa, Presidente della IV Circoscrizione del Distretto 108Ya ha ricordato che:” Dove c’è bisogno, lì c’è un Lion. La tutela della salute è un bisogno primario e il Service Nazionale del Barattolo è un intervento sanitario di emergenza sulle realtà territoriali, in cui interagiscono i Club, che sono il punto di partenza del nostro operato”. Sono intervenuti inoltre: la dottoressa Annamaria Di Muro, Assistente Sociale del Distretto Asl di Giffoni Valle Piana; il dottor Andrea Savino, Coordinatore AFT; il dottor Michele Granozio, medico del 118; il dottor Armando De Martino, Presidente del Comitato1 Hospice per Eboli.

Aniello Palumbo

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO