Un’arnia per il Giardino della Minerva, crowdfunding lanciato.

0
506
Villaggio Turistico Golden Beach a Paestum in Cilento, bandiera blu, prenota la tua vacanza al mare

È in corso, su iniziativa del consigliere Sara Petrone, il progetto patrocinato dal Comune di Salerno dal titolo “Save bee queen”, con lo scopo di donare al Giardino della Minerva un’arnia urbana. Si tratta di una raccolta fondi gestita dalla Fondazione Comunità Salernitana, tramite la sua piattaforma di crowfunding.

Il sito della campagna è:
https://www.fondazionecomunitasalernitana.it/wpnew/campagne/un-arnia-per-il-giardino-della-minerva/

Il donatore di una somma superiore a 200 euro riceverà in premio l’opera raffigurante un’ape gigante, realizzata dall’artista salernitano “McNenya” con le capsule raccolte dagli attivisti salernitani di “Voglio Un Mondo Pulito”.

I donatori di importi superiori a 20 euro, invece, saranno ospiti al Giardino della Minerva in occasione dell’evento finale per una “tisana del Giardino” (compatibilmente con le disposizioni in tema di emergenza sanitaria vigenti).

L’arnia urbana che verrà acquistata ha scopi didattici e il miele prodotto verrà venduto nello shop del Giardino. Si tratta di un brevetto realizzato da una start up interamente italiana di successo anche all’estero, dal nome “Beeing”.

L’obiettivo è raccogliere la somma di 1000 euro che servirà per l’acquisto dell’arnia e di quanto utile per il suo avvio. L’importo residuo si metterà a disposizione delle scolaresche che vorranno visitarla.

Oltre ai soggetti menzionati, all’iniziativa hanno aderito: “La Corte Apicoltura” che metterà a disposizione la propria figura professionale di apicoltore per la gestione dell’arnia; “Hobos Factory”, che ha offerto il servizio fotografico per la promozione del pannello artistico sui canali social e media e Legambiente Salerno “Orizzonti”.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here