Sparviero, la vita di Patrizio Oliva raccontata in un libro, domenica 28 al Rodaviva di Cava.

0
36

SOVR_978882005735_Oliva_ SparvieroI retroscena delle sue battaglie, gli aspetti più intimi e meno noti della sua lunga e vittoriosa carriera. È “Sparviero. La mia storia”, il libro che narra la vita e le gesta di Patrizio Oliva, uno dei più grandi campioni di sempre del pugilato italiano.

Scritto dal nipote Fabio Rocco Oliva, scrittore e critico, il lavoro editoriale pubblicato da Sperling & Kupfer sarà presentato domenica 28 dicembre, alle ore 18.30, al Bar Libreria Rodaviva di Cava de’ Tirreni (Sa). Insieme al campione di boxe ed all’autore del romanzo interverranno Luca Badiali, che modererà la serata, Brunella Caputo e Davide Curzio, che leggeranno alcuni passi tratti dal libro.

L’appuntamento al Bar Libreria metelliano, sito in via Montefusco 1, vedrà anche la partecipazione di importanti personaggi dell’universo pugilistico italiano passato e presente. Tra questi Samuele Esposito, campione intercontinentale Ibf nella categoria Superleggeri (reduce dal successo contro Brunet Zamora che gli è valso la conferma del titolo), Martin La Femina (campione regionale nella categoria Pesi medi) e Vincenzo La Femina (campione regionale nella categoria Leggeri piuma), che saranno accompagnati dal Maestro Claudio Argentino dell’Associazione “Metelliana Boxe” di Cava de’ Tirreni.

Interverranno inoltre: il Maestro Luigi Gaudiano, ex olimpionico di Seul ’88 ed ex campione italiano professionisti; il prof. Biagio Zurlo, campione d’Italia professionisti, poi vice-ct con Patrizio Oliva ed ora manager di professionisti; Antonio Sorrentino, campione mondiale di kick boxing per la Confederazione CISCAM WSCL, nonché Maestro presso la palestra “Siddharta Fitness Club” di Cava de’ Tirreni, che insieme a Federica Raffaele, responsabile del “settore bambini”, sarà presente con alcuni atleti della palestra; Claudio Di Lieto, Maestro dell’Associazione “The Rock” di Cava de’ Tirreni.

«Avevo 8 anni e quando la sera mio fratello Mario tornava dalla palestra mi insegnava i primi pugni da “portare” ed alcuni movimenti di questa disciplina che iniziava ad affascinarmi – racconta Patrizio Oliva – Dopo ripetute richieste, riuscii a convincerlo a portarmi in palestra. Quando scesi in quella “grotta” e vidi i ragazzi colpire il sacco, rimasi folgorato dalla bellezza del gesto tecnico di questo magnifico sport. Ed è allora che ho capito che quello doveva essere il mio destino».

È una storia di tenacia quella di Patrizio Oliva, lo “sparviero” della boxe. Comincia a Napoli, prima sul balcone di casa, dove si allena da solo rubando i segreti dei campioni in tv, poi a 11 anni nella palestra Fulgor, uno scantinato buio ed infestato dai topi, dove impara i rudimenti di uno sport duro e leale, in cui l’intelligenza vale più della forza ed il rispetto è la prima vera regola. Un’occasione di riscatto per chi vive un’infanzia povera, in una famiglia numerosa segnata da un lutto precoce (il fratello Ciro, ucciso prematuramente da un tumore) e da un padre violento, a sua volta vittima di violenza.

Nel giro di pochi anni Patrizio Oliva diventa un autentico campione, vincendo la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Mosca ’80 ed il titolo mondiale nell’incontro con Ubaldo Sacco nel 1986, rimasto nella storia dello sport e nel cuore dei tifosi. In questo libro Patrizio Oliva ripercorre la storia della sua trascinante carriera, fatta di passione, coraggio e determinazione, che ci restituisce l’epoca d’oro del pugilato ed il ritratto intenso di un uomo che lotta oltre la sconfitta, in perenne sfida con la vita.

Nato a Napoli nel 1959, Patrizio Oliva è fra i più noti pugili italiani, uno dei pochi ad aver conquistato l’accoppiata oro olimpico (Mosca 1980) e titolo mondiale (1986). Nel suo palmarès da dilettante figurano tre titoli italiani, uno europeo e la coppa Val Barker, prestigioso premio dato al miglior pugile delle Olimpiadi. Da professionista ha vinto in successione il titolo italiano, europeo (Superleggeri e Welter) e mondiale Superleggeri. In totale ha disputato 160 incontri, ottenendo 155 vittorie e 5 sconfitte. Dopo il ritiro, è stato allenatore della Nazionale olimpica (Atlanta 1996 e Sidney 2000) ed organizzatore di incontri tra professionisti dal 2001 al 2006. Oggi è commentatore per Sky. Attore di cinema e teatro, è attualmente in tournée con lo spettacolo teatrale “2 ore all’alba”, per la regia di Luciano Capponi.

L’autore del libro. Nato a Napoli nel 1980, Fabio Rocco Oliva è scrittore e critico. Tra i suoi testi teatrali, “Pinocchio, il sogno del Cavaliere B.” (premiato da Antonio Latella ed Enzo Moscato), “Il Salto” (regia di Alessandra Asuni), “Nessuno vi farà del male” (regia di Mario Gelardi). Ha pubblicato vari racconti in antologie, tra cui: “La neve sull’Aspromonte” in Italian shorts (Caracò editore), “Presentat-arm!” in Vicolo della Ratta/ Civico 14 (Mutamenti edizioni) e “Biocarcerazione epatica” su www.nazioneindiana.it. Sue le raccolte “Non accetto” ed “Elettrochoc”.

LASCIA UN COMMENTO