Gomorroide, i Ditelo Voi a Giffoni Teatro sabato 1.

0
132

Foto-Ditelo-VoiUno spettacolo divertente, leggero, travolgente costruito per mostrare, attraverso la finzione scenica, il vero tabù della malavita organizzata: il suo irresistibile lato comico. Tutto merito di Raffaele Ferrante, Mimmo Manfredi e Francesco De Fraia, ovvero i Ditelo Voi, primi protagonisti, sabato 1 agosto al Giardino degli Aranci, della XVIII edizione di Giffoni Teatro, con “Gomorroide”.

L’esilarante parodia del libro più famoso di Roberto Saviano diventa un vero e proprio spettacolo teatrale. La cultura camorristica, così ricca di aspetti grotteschi, viene reinterpretata dai tre scatenati funamboli della comicità che, affiancati da una compagnia di straordinari caratteristi, proporranno situazioni e personaggi irresistibilmente divertenti. In scena la radiografia della criminalità organizzata vista attraverso la lente deformante dell’ironia. Dai due ragazzini fulminati armati di mitra che decidono di fare la guerra ad un Boss dei Casalesi, alla “famiglia radioattiva”, che abita direttamente in una discarica abusiva, passando per il killer della camorra che si aggira tra lampade abbronzanti in cerca della sua vittima, fino al ‘Camorra’s Got Talent’, il nuovo, avvincente talent show, che la camorra ha organizzato per reclutare le nuove leve della criminalità. Queste ed altre le rocambolesche avventure raccontate dal trio applaudito anche in televisione con Made in Sud. La regia è di Gianluca Ansanelli. Lo spettacolo sarà preceduto dall'”Incontro al Caffè”, il simpatico momento di conversazione e di confronto al fresco della Bottega del Gelato nella Piazza Umberto I di Giffoni Valle Piana che anticipa ogni rappresentazione dei “big”. (Costo del biglietto 17 euro).

La stagione, promossa dall’Associazione omonima, e realizzata con il patrocinio della Regione Campania ed il Comune di Giffoni Valle Piana, prosegue con 13 spettacoli fino al 26 agosto.
Cinque le date affidate alle compagnie stabili del territorio, tre invece quelle dedicate al TeatroRagazzi. E sarà proprio con le nuove leve del palcoscenico che la XVIII edizione di Giffoni Teatro proseguirà, domenica 2 agosto. Ospiti I Ragazzi del Teatro del Sorriso con “Sogno di una notte di mezza estate”.

I BIG DELLA XVIII EDIZIONE Il 7, in collaborazione con Davidemia, approda a Giffoni Red Canzian con “L’istinto e le stelle – Il Film della mia vita”. Il secondo album da solista dell’ex bassista e cantante dei Pooh diventa un modo per raccontare e raccontarsi, un concerto fuori dal comune nel quale l’artista, tra sogni, musiche e parole narrerà una bella storia italiana. Vito Cesaro, Claudio Lardo e Carmine Monaco, la sera di Ferragosto, andranno in scena con “Emozioni”: attraverso interpreti, parolieri e poeti come Caruso, Totò, Eduardo, Viviani, Di Giacomo, renderanno omaggio alla grande tradizione teatrale e musicale napoletana. Si continua il 21 con Ugo Pisatrella che torna al Giardino con “È tornato Papà”, una commedia degli equivoci riscritta e reinventata da Gennaro Morrone. Il 22 sarà poi la volta di Gino Rivieccio in “Io e Napoli”, un personalissimo recital, un piacevole viaggio tra monologhi, tradizioni, aneddoti. La chiusura della XVIII edizione, (il 26) è affidata a Francesca Schiavo. Già solista dell’Orchestra Italiana di Renzo Arbore, sarà al Giardino con il concerto “La Napoli che amo”. In extremis non poteva non essere inserita in cartellone (il 18) anche “Ma fussi Chef”, la commedia in due atti scritta da Rosario Muro, Comandante della polizia municipale di Giffoni Valle Piana ed interpretata dalla Compagnia Giffoni Teatro.

INFO UTILI Ancora disponibili gli abbonamenti (il prezzo dei singoli biglietti varia dai 6 ai 18 euro) al costo di 75 euro. L’appuntamento per tutti è alle 21.30 al Giardino degli Aranci. Per informazioni: Associazione Giffoni Teatro – tel. 339 4611502 – www.giffoniteatro.it –  e-mail: info@giffoniteatro.it; Informagiovani via P. Scarpone Giffoni Valle Piana – tel.089 866 760, biglietteria www. go2.it, Botteghino del Teatro nei giorni di spettacolo ore 19.00 – 21,30.

LASCIA UN COMMENTO