Bandiere Blu 2016, la Campania mantiene 14 Bandiere, 11 sono del Cilento, novità San Mauro, esce Sapri.

0
604

Tricasenews_bandiere_blu_salento-620x336Fee Italia Foundation for Environmental Education ha comunicato quali sono le spiagge italiane che si sono meritate per il 2016 il riconoscimento della Bandiera Blu.

Bandiera Blu non è solo un’etichetta o uno slogan ad effetto ma, in quanto indicatore di qualità, si fonda sul riconoscimento e sulla verifica di una molteplicità di requisiti da rispettare, dal ciclo di depurazione delle acque al riciclo dei rifiuti, dagli standard degli stabilimenti alle acque di balneazione.

L’assegnazione della Bandiera Blu segue diversi criteri che non riguardano solo la qualità e la pulizia del mare. Altri fattori sono fondamentali come la gestione delle spiagge, quindi la raccolta dei rifiuti, le barriere architettoniche e le limitazioni. Non solo, molto importante è anche l’educazione e l’informazione ambientale. Si considerano nella valutazione anche l’attrezzatura degli stabilimenti balneari, i sistemi di salvataggio, di primo soccorso e l’emergenza.

Si tratta dunque di una valutazione a 360° in cui la Fee non tralascia nulla. Il suo obiettivo, infatti, è quello di un turismo ecosostenibile, sempre proiettato al rispetto dell’ambiente.

Le località che ottengono la Bandiera Blu verranno poi controllate durante l’intera stagione estiva.

La Campania ha ottenuto per il 2016 14 Bandiere Blu, confermando il risultato del 2015, con la new entry San Mauro Cilento e l’uscita abbastanza clamorosa di Sapri, a causa di valori contrastanti riguardo alla purezza delle acque basata sui rilievi ARPAC, attestatasi su valori “buoni” anzichè eccellenti, come prescrivono gli standard della Bandiera Blu.

La fa da padrone il Cilento, con 11 località su 15, 1 per la Penisola Sorrentina, 1 per la Costiera Amalfitana e 1 per le isole.

Ecco dunque le spiagge Campane che hanno ottenuto il riconoscimento della Bandiera Blu per il 2016:

Provincia di Napoli: Anacapri, Massa Lubrense;

Provincia di Salerno: Positano (Costiera Amalfitana), Agropoli, Ascea, Capaccio, Casal Velino, Castellabate, Centola-Palinuro, Montecorice, Pisciotta, Pollica (Acciaroli e Pioppi), San Mauro Cilento, Vibonati-Villammare (Cilento);

“Siamo ancora più felici dell’anno scorso – dichiara il Sindaco di Capaccio dottor Italo Voza – poiché riconfermarsi è ancora più difficile ed importante. Questo risultato è un riconoscimento agli sforzi di tutti, Amministrazione, operatori del settore, cittadini e turisti. Il territorio di Capaccio Paestum è ormai nell’elite del turismo internazionale”.

“La grande novità di questo 2016 – dichiara Maurizio Paolillo, consigliere comunale delegato alla Fascia Costiera – ovvero l’ulteriore grande successo che premia il nostro lavoro, è l’estensione della Bandiera Blu FEE anche al tratto di Ponte di Ferro. Ora sono oltre 10 i chilometri di costa che potranno fregiarsi di questo prestigioso vessillo. Siamo i primi in Campania per estensione e tra i primi in Italia. Di più non potevamo chiedere e sperare”.

“Diventiamo maggiorenni per quanto concerne l’assegnazione della Bandiera Blu nel nostro Comune. – afferma il sindaco di Castellabate Costabile Spinelli – Può sembrare un risultato banale e scontato, ma non lo è affatto perché tale riconoscimento richiede uno sforzo notevole e costante, insieme agli operatori del settore, per garantire elevati standard qualitativi sia al nostro mare che ai nostri servizi. Tale riconoscimento – conclude Spinelli – si aggiunge alla Bandiera Verde ricevuta poche settimane fa per le spiagge a misura di bambini e famiglie. Questi risultati ci gratificano e ci spingono a continuare a lavorare ogni giorno per la crescita del nostro splendido territorio”.

“La commissione ha sospeso l’assegnazione per l’anno 2016″ spiega il Sindaco di Sapri Giuseppe Del Medico, “in quanto la qualità delle acque di balneazione di due punti di prelievo su cinque, sulla base dei campionamenti degli ultimi quattro anni, è classificata “buona” (nei punti Lungomare e Cammarelle) mentre il requisito imperativo richiesto del regolamento FEE 2015/2016 è “eccellente” (nei punti San Giorgio, Capobianco e Cartolano). I prii rilievi effettuati nel 2016 ci fanno ben sperare per riavere la Bandiera Blu nel 2017.”

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here