Scafati, progetto Disinvolto per integrazione bambini disabili nello sport.

0
71

maxresdefaultPromozione dei diritti e delle opportunità per favorire la piena integrazione sociale dei bambini e ragazzi con disabilità nel mondo dello sport a Scafati.

Anche per quest’anno scolastico 2014/2015, con la partecipazione attiva degli insegnanti di sostegno delle Scuole interessate al Progetto, il C.S.E.N. ( ente di promozione sportiva riconosciuto dal C.O.N.I.) ha messo in campo la 3^ edizione del Progetto riservato ai disabili scolarizzati della Città.

A coordinare le varie attività è il Prof. Michele Del Regno, referente nazionale, che dopo il consueto sondaggio tra le tante Scuole aderenti e dopo la Delibera di Giunta Comunale ha fattivamente iniziato il Progetto, che si concluderà con il termine dell’anno scolastico.

Per questa 3^ edizione il CSEN ha programmato, di concerto con altre Nazioni, la 1^ Giornata EUROPEA dello sport integrato, che si svolgerà, il 23 maggio 2015 in tutte le Capitali delle Nazioni aderenti ( e ci sarà anche una nostra rappresentativa).

Ad aderire a questa 3^ edizione sono state il 2°, 3° e 4° circolo didattico nonché le Scuole Medie Statali Anardi e Martiri d’Ungheria.Oltre al Patrocinio (morale) dell’Amministrazione Comunale di Scafati, il Progetto ha avuto riconoscimento ed utilizzo dei relativi loghi, dal C.O.N.I. Provinciale, (per il quale si è fattivamente attivato il referente locale l’avv. Diego Del Regno, sensibile ai problemi dei disabili), dal Comitato Regionale Paralimpico, dalla provincia di Salerno e dalla Regione Campania anche in virtù del fatto che le prime due edizioni hanno visto la partecipazione di oltre cinquanta diversamente abili e la Città di Scafati è stata la 1^ classificata in Italia per la validità del progetto avendo un importante riconoscimento dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ( che ora è nella stanza del Sindaco).

LASCIA UN COMMENTO