Gal Terra è Vita, 3 milioni di euro per il rilancio del territorio.

0
279

Questa mattina, presso la sala conferenze del Comune di Fisciano, il presidente del GAL Terra è Vita, Francesco Gioia e il direttore Giovanni Giugliano, hanno illustrato I risultati dei sette bandi che assegnano 2.976.900,83 € a Comuni, aziende e associazioni del territorio salernitano (Baronissi, Bracigliano, Calvanico, Cava de’ Tirreni, Fisciano, Mercato S. Severino, Pellezzano, Siano, Vietri sul mare) in cui opera il Gruppo di Azione Locale.

Una consistente cifra che andrà a finanziare i 32 progetti ritenuti idonei a ricevere le misure di sostegno offerte dal GAL Terra è Vita attraverso i fondi messi a disposizione dalla Regione Campania nell’ambito del Programma di SviluppoRurale2014-2020 cofinanziato dall’Unione europea.

Numerosi gli ambiti nei quali gli investimenti andranno a incentivare l’economia. Dal sostegno
all’agricoltura sociale, all’adesione ai regimi di qualità e la diversificazione delle produzioni, sospingendo anche le imprese agricole a sviluppare il turismo rurale. Sono previste, inoltre, azioni per promuovere azioni congiunte per la mitigazione dei cambiamenti climatici.

Grande è stata la risposta del territorio. Sono state in totale 49 le domande di finanziamento pervenute al GAL Terra è Vita per un totale di finanziamento richiesto di 4.618.787,94 €, mentre la dotazione finanziaria totale dei sette bandi pubblicati arrivava a coprire un massimale di 3.641.273,00 €. Escluse 5 domande ritenute non ammissibili da regolamento, si è provveduto a stilare una graduatoria che ha premiato 32 progetti, rinviando a una successiva integrazione, già richiesta alla Regione Campania, il finanziamento delle ulteriori 12 richieste, ritenute ammissibili, ma che non hanno trovato capienza nel bando.

“È stato un grande lavoro di squadra che ci consente di immettere sul territorio la liquidità necessaria, soprattutto in questo periodo, per sostenere il rilancio dell’economia – ha detto il presidente Francesco Gioia – ed entro la fine dell’anno vogliamo concludere l’iter per assegnare tutte le risorse”.

“Oggi si chiudono altri altri 4 bandi che il GAL ha messo a disposizione. Nelle prossime settimane concluderemo le istruttorie – ha aggiunto Gioia – e riteniamo che con le economie che ci saranno saremo in grado di finanziare le domande che in questa prima fase non sono state finanziate”.

Gioia, infine, ha ripercorso il lavoro fatto per giungere a questo risultato, passando per l’apertura degli infopoint in tutti i comuni. Presidi informativi essenziali per far comprendere il ruolo del GAL e aiutare i cittadini e le aziende a cogliere le opportunità messe a disposizione.

Opportunità che non si fermano qui, come sottolinea il direttore Giovanni Giugliano. “Siamo al lavoro per fare in modo che nella prossima Programmazione dei fondi europei gestiti dalla Regione Campania (2021- 2027) il nostro territorio sia ancora più competitivo. Pensiamo alla creazione di un Distretto Agroalimentare che si basi sul biologico, puntiamo alla tutela delle nostre eccellenze facendo in modo che ottengano i marchi di certificazione, per renderli maggiormente competitivi, come ad esempio la ciliegia di Bracigliano”.

Alla conferenza stampa è intervenuto anche il sindaco di Fisciano, Vincenzo Sessa. Il Comune di Fisciano è uno dei Comuni del GAL che ha partecipato a uno dei bandi, puntando alla valorizzazione di Palazzo De Falco.

Il GAL (Gruppo di azione locale) Irno-Cavese “Terra è Vita” nasce nell’agosto 2016 e ne fanno parte i comuni di Baronissi, Bracigliano, Calvanico, Cava de’ Tirreni, Fisciano, Mercato S. Severino, Pellezzano, Siano e Vietri sul mare. La popolazione del GAL “Terra è Vita”, è pari a 142.127 abitanti, si tratta del più grande in provincia di Salerno.

presentazione_bandi_gal

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here