Cresce l’attesa per il Capodanno Bizantino ad Amalfi

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Studio di dermatologia e medicina estetica della dottoressa Alessia Maiorino a Salerno
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

È partito ufficialmente il countdown per le celebrazioni 2023 del Capodanno Bizantino. Amalfi è pronta a rituffarsi nelle atmosfere Medievali con la rivisitazione di una delle sue più importanti pagine di storia dedicata quest’anno agli scambi commerciali di ieri e di oggi: dai grandi mercanti dell’era medievale che fecero ricca e potente l’antica Repubblica marinara a quei commerci instaurati dagli amalfitani dalla fine dell’Ottocento ai giorni nostri. E’ un omaggio alla capacità imprenditoriale del territorio un tempo ricadente nel Ducato di Amalfi la XXIII edizione del Capodanno Bizantino, che quest’anno si celebrerà lungo il solco che riconduce a quegli uomini di affari come Pantaleone de Comite Maurone e Pantaleone Viarecta, che donarono le porte di bronzo di Amalfi ed Atrani.

Designato all’unanimità a “Magister Civitatis Amalfie” è Vittorio Perrotta, imprenditore di successo internazionale e collezionista d’arte, innovatore e creatore del concept di ‘outlet’.

«Emigrato giovanissimo nella Parigi multietnica degli Anni Sessanta, con l’intraprendenza dei mercanti amalfitani che dai fondaci bizantini importavano spezie, panni e manufatti di pregio, ha intercettato le tendenze delle ‘nuove’ culture, promuovendo negli interscambi commerciali soluzioni innovative, assunte a modello globale di sviluppo ecosostenibile, integrazione multiculturale e coesistenza pacifica»: è questa la motivazione con cui il nuovo Magister sarà investito del titolo in occasione del Capodanno Bizantino che si celebrerà ad Amalfi  e nella vicina Atrani.

L’Antica Repubblica Marinara tornerà ad essere teatro di uno straordinario evento storico che trae spunto dalla grandezza politica delle civitates per offrire un carnet di appuntamenti di alto profilo culturale e spettacolare, tra il 31 agosto e il 1° settembre, in concomitanza con l’inizio dell’anno ÍUn emozionante viaggio per turisti, cittadini e visitatori che coniuga la centralità amministrativa e politica dell’Amalfi medievale al protagonismo culturale e turistico della città di oggi.

IL PROGRAMMA 2023

GIOVEDÍ 31 AGOSTO. Gli eventi saranno inaugurati dalla Tavola rotonda dal titolo “La Mercatura amalfitana tra Levante e Occitania dal Medioevo all’Età Contemporanea” a cura del Centro di Cultura e Storia Amalfitana, alle ore 19.30 in Largo Duca Piccolomini.

L’approfondimento storico sarà seguito, alle ore 20.30, dall’intervista pubblica al Magister Vittorio Perrotta, che racconterà la sua esperienza di vita, contenuta nella biografia “627 scalini”, dall’infanzia ad Atrani e dalla bottega del padre ad Amalfi a Parigi, dove emigrò ad appena 21 anni, a Marrakech, sempre, però, con le radici ben salde in Costa d’Amalfi, la sua terra, a cui è stretto in un legame inscindibile.

VENERDÍ 1° SETTEMBRE. Grande fermento per il Corteo Storico, quando oltre cento figuranti tra dame, cavalieri, esponenti del Governo, nobili, paggi, valletti, arcieri, marinai, popolane e fiorai, tutti in abiti d’epoca dallo scenografo del San Carlo nel 1955, Roberto Scielzo, sfileranno per le strade della città di Amalfi fino a raggiungere Atrani.

Il Corteo sarà aperto dall’esibizione degli “Sbandieratori e Musici città Regia” alle ore 18 in Piazza Duomo ad Amalfi. Alle ore 18.15 il Corteo parte dalla Cattedrale di Sant’Andrea per raggiungere la Chiesa di San Salvatore de’ Birecto ad Atrani dove ha luogo la cerimonia di Investitura del Magister di Civiltà Amalfitana alla presenza dell’Arcivescovo, prevista per le ore 19. Il suggestivo Corteo Storico rievocativo, con oltre 100 figuranti in costume d’epoca, farà da cornice anche quest’anno alla cerimonia di investitura, con l’affascinante rito medievale ispirato all’incoronazione dei Duchi di Amalfi, suggellato dalla presenza dell’Arcivescovo di Amalfi – Cava de’ Tirreni, monsignor Orazio Soricelli.

Alle ore 20.30, in Piazza Duomo avverrà la presentazione ufficiale del Magister alla Cittadinanza e, a seguire, dalle ore 21 il suggestivo spettacolo di fuoco lungo la scala monumentale del Duomo a cura della compagnia “Lumen Invoco”.

SABATO 2 SETTEMBRE. Novità 2023 è il gran finale con il concerto del chitarrista e cantautore Alex Britti in una location straordinaria, in Piazza Flavio Gioia II, direttamente sul mare di Amalfi, in programma alle ore 21:30 ad Ingresso Libero.

Artista amatissimo, capace di trascinare un pubblico intergenerazionale con lei sue hit di successo, nel suo attuale tour che festeggia i 25 anni di carriera, inaugura una sua nuova fase artistica con la pubblicazione sulla sua etichetta It.Pop,  dei due singoli “Tutti come te” e “Nuda”. Entrambi brani dal sound inconfondibile con cui il chitarrista romano ha voluto rivelare al proprio pubblico le sue due anime pop e cantautorali, frutto di un lungo ed elaborato processo creativo, a tutto ritmo con riff iconici in cui si sentono i tocchi della chitarra di Alex unici e inimitabili.

 

INFO MOBILITÁ CAPODANNO BIZANTINO 2023

VIABILITA’ E CHIUSURE AL TRAFFICO. Per consentire il transito del Corteo Storico da Amalfi ad Atrani e viceversa, la SS163 sarà interdetta al traffico veicolare dalle 17.45 alle 18.45 e dalle 19.30 alle 20.30. Per lo stesso motivo, sarà interdetto il transito veicolare nel centro storico di Amalfi dalle 17.30 alle 19.00 e dalle 19.30 alle 21.00.

PARCHEGGI. Per scoprire in tempo reale la disponibilità di parcheggi ad Amalfi, è possibile consultare il sito web Info Parking Amalfi e scaricare l’APP digitale.

COLLEGAMENTI MARITTIMI. Per chi preferisce la mobilità alternativa via mare, inoltre, in occasione del Capodanno Bizantino, sarà attiva una corsa serale dei traghetti sulla direttrice Salerno-Amalfi andata e ritorno.