Lo Schiaccianoci, il Balletto di Mosca e l’Orchestra Filarmonica Salernitana dal 3 al 6 al Teatro Verdi.

0
1448
TEATRO MUNICIPALE “GIUSEPPE VERDI” di Salerno
                              STAGIONE DI PROSA 2018-2019
                             
                              sezione GRANDE TEATRO
          
 
      da giovedì 3 gennaio a sabato 5 gennaio (ore 21)
                                                       e
                      domenica 6 gennaio (ore 18.00)
          
                LO SCHIACCIANOCI
                           balletto in due atti
 
      con l’Orchestra del Teatro Verdi di Salerno

 

Il sogno di Clara, la battaglia dei topi, il viaggio fantastico, vengono narrati nella favola natalizia di Cajkovskij, ideata sul racconto di Hoffman Il principe Schiaccianoci ed il Re dei topi.

I bellissimi temi musicali che si animano con le scene di festa sotto l’albero di Natale, fanno del balletto un titolo particolarmente amato dal pubblico, anche da quello molto giovane, per il suo richiamo alle calde atmosfere familiari natalizie.

La compagnia formalmente chiamata State Academic Classical Ballet Theatre è conosciuta in tutto il mondo come il “Moscow Classical Ballet”.

Nacque nel 1966, fondata dal Ministero della cultura dell’URSS.

Il famoso Igor Moiseyev è diventato il suo direttore artistico.

Il suo repertorio consisteva allora in estratti di balletti classici e miniature coreografiche prodotte da coreografi come Goleizovsky, Messerer e Moiseyev stesso. Nel 1977 Vladimir Vasilyov, allievo di Asaf Messerer, assunse il ruolo di direttore artistico di Igor Moiseyev e Natalia Kasatkina, studentessa di Marina Semyonova, assunse il ruolo di Principal Coreografo.

Il loro arrivo sulla scena ha trasformato la Compagnia di balletto che è oggi.

Nel 2006 il Teatro del balletto classico guidato da Natalia Kasatkina e Vladimir Vasilyov ha segnato il suo 40° anniversario.

Il 2007 ha segnato il 30° anniversario da quando Natalia Kasatkina e Vladimir Vasilyov hanno assunto il ruolo di direttori artistici del Teatro. Hanno messo in scena balletti moderni e restaurato spettacoli classici e sono stati i creatori di un solo e unico teatro di danza di concetto a Mosca.

Il vasto repertorio del teatro comprende tutti i balletti PI Tchaikovsky, Cenerentola, Romeo e Giulietta di S. Prokofiev, Don Chisciotte di L. Minkus, Giselle di A. Adan, La sagra della primavera, Il bacio della fata, L’uccello di fuoco di I. Stravinsky, Il mandarino miracoloso di B. Bartok, The Spartacus di A. Khachaturian, Creazione del mondo e Pushkin di A. Petrov…

In totale oltre 20 balletti classici e moderni di vari stili e tendenze.

“Tutti i generi tranne quelli fantastici!”: è questo il motto del Classical Ballet Theatre, quindi ogni esibizione si sforza di raccontare una storia coerente e  affascinante ugualmente interessante per persone di ogni età, nazionalità e credo.

Il Teatro del balletto classico si è esibito in oltre 30 Paesi, in 5 continenti.

75 ballerini, 30 tonnellate di scenografie e oltre 4000 costumi teatrali girano il mondo tutto l’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here