L’Edipo Re di Sofocle letto da Gabriele Lavia apre la 21a edizione di VeliaTeatro domenica 5.

0
436

Dal 5 al 20 agosto va in scena VeliaTeatro, la rassegna sulla espressione tragica e comica del teatro antico che quest’anno dedica la XXI edizione a Leo de Berardinis, attore teatrale, a dieci anni dalla sua scomparsa che è stato protagonista ed innovatore del teatro italiano a partire dagli anni ’60. Nuova edizione e nuova location solo per l’edizione 2018: VeliaTeatro si svolgerà infatti nei teatri  della Fondazione Alario ad Ascea Marina, nel cuore del riconosciuto patrimonio dell’UNESCO: il Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano.

VeliaTeatro, rassegna nata nel 1998, è realizzata con il sostegno della Regione Campania, Società Campana Beni Culturali (SCABEC), del Polo Museale della Campania, Comune di Ascea, Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.

Domenica 5 agosto apre Gabriele Lavia con Edipo Re, la tragedia di Sofocle, ritenuta il suo capolavoro nonché il più pragmatico esempio dei meccanismi della tragedia greca. La lettura di Lavia, che ha già curato più volte sia la regia sia l’interpretazione di Edipo Re, sarà fortemente coinvolgente ed emotiva.

Lunedì 6 invece sarà in scena in prima nazionale il Miles Gloriosus di Plauto per la regia di Marinella Anaclerio con Flavio Albanese, Stella Addario, Antonella Carone, Patrizia Labianca, Loris Leoci, Tony Marzolla, Dino Parrotta, Claudio Castrogiovanni, Luigi Moretti. La sarà preceduta dal commento di Roberto Danese, Professore di Filologia classica all’Università di Urbino Carlo Bo e di Francesco Fasolino, Professore di Storia del Diritto Romano all’Università di Salerno.

La XXI edizione proporrà, per il teatro antico  Miles gloriosus di Plauto (6 agosto), Gli uccelli di Aristofane (8 agosto), Antigone di Sofocle (13 agosto), le Troiane di Euripide (14 agosto) e La favola di Amore e Psiche di Apuleio interpretata da Monica Guerritore (18 agosto) mentre per il teatro sperimentale verrà rappresentato l’Edipostanco (20 agosto) con un singolare allestimento tra tragedia greca e commedia dell’arte. La costante qualità della proposta teatrale, in uno dei luoghi più suggestivi del territorio salernitano, fa di VeliaTeatro un progetto di promozione culturale integrato a tutti gli effetti coinvolgendo atenei, scuole, giovani, appassionati del genere, turisti che da vent’anni partecipano sempre numerosi alle serate che sono introdotte da studiosi provenienti da diversi atenei italiani.

VeliaTeatro è organizzata dall’Associazione Culturale Cilento Arte con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, dell’Università di Milano, Ente Parco Nazionale Cilento Vallo di Diano e Alburni, Fondazione Filiberto e Bianca Menna, Unipol Banca, Ente Provinciale per il Turismo di Salerno, Pro Loco Ascea.

 

www.veliateatro.it

LASCIA UN COMMENTO