Givova Scafati fa suo il derby contro Napoli.

0
171

Si ritorna finalmente in campo dopo la pausa per il posticipo del match esterno col Legnano e la Givova Scafati si scopre bella anche a mezzogiorno. Nell’anticipo televisivo per la diretta su SI Italia, i gialloblù di coach Perdichizzi fanno la voce grossa contro il fanalino di coda del girone Ovest e, senza alcun affanno, si sbarazzano della pratica Napoli. Note positive sono state il bel gioco di squadra, una buona intensità difensiva che ha costretto gli ospiti a ben 19 palle perse, una buona distribuzione offensiva con ben sei atleti in doppia cifra e, cosa ancor più importante, la scoperta che l’inglese Andrew Lawrence , un atleta con una spiccata attitudine difensiva e con ottime capacità realizzative. Ma veniamo al match.

 

PRIMO QUARTO – La Givova si presenta in campo con Spizzichini, Lawrence, Santiangeli, Crow e Sherrod. Dalla parte opposta, coach Russo si affida a Sorrentino, Cater, Nikolic, Mastroianni e Basabe. I gialloblù iniziano col piglio giusto ed anche sugli spalti i supporters del PalaMangano si fanno sentire ed accompagnano per l’intero match i propri giocatori in campo. Santiangeli e Spizzichini vanno subito a segno dalla lunga distanza e la Givova Scafati prova il prova allungo portandosi sul +6 dopo 2’ (8-2). Napoli reagisce e pareggia a 6’50” dal termine della frazione (8-8). Lawrence, Sherrod e Spizzichini provano a graffiare nuovamente ed i gialloblù si portano sul +5 (20-15) a 3’06” dalla prima pausa. Entrano in campo anche Ranuzzi e Romeo e Napoli non riesce a scrollarsi di dosso le fitte maglie difensive gialloblù. Scafati spinge e si chiude la frazione sul +14 (31-19) con il solo Mascolo a mettere a segno dei punti per impedire che il passivo potesse essere più pesante.

SECONDO QUARTO – Vangelov, Mascolo, Nikolic e Fioravanti sono i protagonisti di un accenno di reazione dei partenopei. Napoli si fa sotto fin sul -7 (38-31) a 5’25” dal termine del primo tempo. Ma la Givova mette subito in chiaro le cose. Sherrod, Ammannato, Spizzichini e Santiangeli mettono a segno un parziale di 12-2 con Napoli capace di segnare solo due tiri liberi con Sorrentino nella seconda metà del quarto. Si va così alla pausa di metà gara con Scafati sul +17 (50-33).

TERZO QUARTO – Lawrence e Sizzichini portano subito Scafati su +23 (56-33) dopo 2’ e per Napoli inizia a scendere la notte, nonostante un bel sole risplenda sul PalaMangano. Coach Russo prova a ruotare i suoi uomini per cercare di raschiare quante più energie possibili in fondo al barile, ma Scafati è padrona del gioco e non concede nulla ai propri avversari. La Givova non da alcun segnale di cedimento e continua a giocare con grande intensità così da conservare sempre un vantaggio di circa 20 punti. Tanta è la superiorità in campo dei gialloblù che neanche il quarto fallo commesso da Lawrence a 4’55” dal termine della frazione riesce a scardinare le sicurezze di capitan Crow e soci. E’ il giovane Romeo a chiudere la frazione con un personale 5-0 che manda in archivio il quarto sul risultato di 73-49.

QUARTO QUARTO – Il napoletano Fioravanti approffita di un po’ di libera uscita concessagli dalla difesa gialloblù e mette a segno 8 punti in 3’ che consentono a Napoli di portarsi sin sul -18 (75-57). Ma è un fuoco di paglia. Spizzichini apre la difesa napoletana e va a segno per il 77-57. Basabe torna a canestro per il -18 napoletano (77-59). Da questo punto in poi c’è solo una squadra in campo ed è Scafati. Con un parziale di 11/4, la Givova chiude in crescendo, si porta fin sul +27 con la tripla di Lawrence e lascia a Napoli un solo canestro dal campo (Mascolo) fino alla sirena finale.

 

Coach Perdichizzi: “Abbiamo giocato un’ottima partita, riuscendo a ruotare tutti i nostri atleti con delle ottime risposte da parte di tutti. Non abbiamo mai abbassato la guardia ed abbiamo giocato con grande
concentrazione e determinazione fino agli ultimi istanti. Sono soddisfatto così come lo sono anche dell’inserimento di Lawrence. E’ un atleta che ha palesato grandi qualità, una grande capacità difensiva e che deve abituarsi solo ad un diverso metro arbitrale. Ora godiamoci questo successo e da domani subito con la testa al prossimo match”.

 

GIVOVA SCAFATI – CUORE NAPOLI BASKET: 88-63 (31-19, 50-33, 73-49)

 

SCAFATI: Lawrence 19, Crow, Spizzichini 13, Santiangeli 10, Sherrod 21; Trapani, Romeo 10, Ranuzzi 10, Ammannato 5, Pipitone, coach Perdichizzi

NAPOLI: Sorrentino 4, Basabe 6, Carter 12, Mastroianni, Nikolic 11; Malfettone ne, Fioravanti 11, Zollo ne, Mascolo 9, Vangelov 10, Ronconi ne, Maggio, coach Russo

ARBITRI: Calogero Cappello, Marco Rudellat, William Raimondo

PERCENTUALI DA DUE: 24/37 per Scafati e 18/35 per Napoli. PERCENTUALI DA TRE: 9/24 per Scafati e 6/23 per Napoli. TIRI LIBERI: 13/23 per Scafati e 9/12 per Napoli. RIMBALZI: 24 difensivi e 13 offensivi per Scafati; 20 difensivi e 9 offensivi per Napoli. SPETTATORI: 2000 (150 da Napoli).

LASCIA UN COMMENTO