Champions League: La Jomi Salerno va ko ma non sfigura contro il Perla Lublin.

0
247

La Jomi Salerno viene superata con il risultato finale di 28 a 17 nel match di Champions League disputato a Lublin contro la locale formazione del Perla ma non sfigura contro le più quotate avversarie. Una Jomi Salerno coraggiosa, da segnalare anche le reti delle giovanissime Fabbo e De Somma nel giorno del suo 18° compleanno.

LA PARTITA: Parte forte il Perla Lublin che dopo tre minuti è già in vantaggio, la Jomi Salerno non ci sta e pareggia i conti con Gomez dopo 5’ minuti. Il match è spettacolare, le due formazioni si affrontano a viso aperto, le salernitane non sfigurano contro le quotate avversarie.

Si viaggia sui binari dell’equilibrio, il punteggio recita 4 – 4 quando il cronometro segna il 12’ minuto, al 16’ minuto è ancora parità (6 – 6) grazie ad un sette metri realizzato dalla Jomi Salerno. A questo punto del match viene fuori la maggiore qualità del Perla Lublin. Le salernitane non riescono più a segnare, sbattendo contro l’arcigna difesa ospita, mentre le padrone di casa approfittano per allungare nel punteggio. Al 20’ minuto il Lublin è sul + 3 (9 – 6) ed allunga ancora sino a raggiungere il + 9 al 28’ minuto (15 – 6).  La Jomi Salerno accorcia le distanze con un sette metri messo a segno da Ilaria Dalla Costa. Il primo tempo si chiude così con il Perla Lublin avanti con il risultato di 15 a 7. Ad inizio ripresa parte subito forte il Perla Lublin che con un parziale di due a zero si porta sul 17 a 7 dopo appena un minuto. Le salernitane non ci stanno, macinano gioco e grazie alle reti di Landi e Gomez si portano sul 18 a 10 quando il cronometro segna il 5’ minuto. Le padrone di casa del Perla Lublin riescono a segnare con una certa facilità, al 11’ minuto il risultato è di 21 ad 11. Al 16’ la Jomi Salerno accorcia le distanze con una grande conclusione di Gomez (23 – 12). La formazione salernitana allenata da coach Dragan Rajic prova a tenere testa alle avversarie, il tabellone recita 24 – 13 quando il cronometro segna il minuto numero venti. Il Perla Lublin sfrutta alla perfezione alcuni contropiedi allungando nuovamente nel punteggio: 25 a 13 al 22’ minuto e 27 a 14 quando il cronometro segna il minuto numero 25’. La Jomi Salerno accorcia le distanze ed al 30’ minuto realizza un sette metri con la giovane Giulia Fabbo. Il match si chiude così con il risultato finale di 28 a 17 in favore del Perla Lublin. Le salernitane torneranno in campo domani (domenica 9 settembre ndr) alle ore 16 per affrontare il Bera Bera per il terzo posto ed il terzo round di Ehf Cup.

LASCIA UN COMMENTO