Basket Bellizzi, derby contro Agropoli.

0
203

Dopo il doppio impegno in trasferta, il Semprefarmacia.it Basket Bellizzi torna al “PalaBerlinguer”. Nel 6° turno del campionato di Serie C Gold, i gialloblu ospitano la New Basket Agropoli. Il match sarà disputato domenica 11 novembre, palla a due alle 18:30. La gara sarà diretta dal 1° arbitro sig. Danilo Correale di Atripalda (AV) e dal 2° arbitro sig. Fabio Dell’Infante di Ariano Irpino (AV).

Percorso quasi netto per la formazione cilentana fin qui. Quattro le affermazioni in stagione per Spinelli e compagni (di cui una contro Casavatore), al culmine di prestazioni convincenti e con risultati rotondi. L’unico stop, contro Salerno, è arrivato invece al termine di un match equilibrato e chiusosi con uno scarto di appena tre lunghezze. Bellizzi sarà chiamato quindi ad una gara complessa, per riscattare immediatamente il passo falso della scorsa settimana. Un match che si preannuncia, dunque, equilibrato ed avvincente.

Le dichiarazioni di coach Nino Sanfilippo

I gialloblu hanno preparato al meglio la sfida, con l’obiettivo di tornare al successo: «In settimana i ragazzi hanno lavorato molto bene. Dobbiamo imparare a riconoscere meglio i diversi momenti della partita, per evitare di ripetere gli errori commessi nel terzo quarto contro Partenope». A maggior ragione contro un avversario forte come Agropoli: «Affronteremo una squadra composta da 10 professionisti, tra giocatori e tecnici. Ci confronteremo con un roster fisico e lungo, destinato a competere fino in fondo per i piani alti della classifica. Sarà una gara difficile ma ci faremo trovare più che pronti».

Coach Sanfilippo evidenzia poi alcuni aspetti su cui c’è ancora da lavorare: «Dobbiamo migliorare sulla gestione della partita e sulla tenuta mentale. Lì c’è da fare ancora tanto». La grande rotazione attuata dal tecnico gialloblu è uno dei modi per tenere sempre tutti sulla corda: «Ognuno dei miei giocatori deve sentirsi coinvolto, ognuno deve essere consapevole di poter essere chiamato in causa e deve farsi trovare pronto a dare il proprio contributo».

In chiusura, il tecnico sottolinea l’importanza di giocare tra le mura amiche: «Scendere in campo al “PalaBerlinguer”, davanti ai nostri tifosi, ci può dare una carica in più. Quella carica che deve spingerci ad osare di più in difesa per poi costruire un attacco bilanciato»

LASCIA UN COMMENTO