Sequestrati alimenti alterati, il ruolo fondamentale dei veterinari.

0
463

Sequestrati, perché detenuti in cattivo stato di conservazione, circa 400 chili di derrate alimentari. È la brillante operazione portata a termine questa mattina, mercoledì 22 febbraio 2017, dalla Sezione Polizia Stradale di Salerno, diretta dalla Dott.ssa Grazia Papa, e dal Dirigente Veterinario dell’ASL Salerno, Dott. Rocco Panetta, che hanno intercettato nella zona industriale di Salerno un camion frigorifero proveniente da una piattaforma di distribuzione del Casertano e diretto ad un Cash and Carry della zona.

Dai controlli effettuati da quattro pattuglie della Stradale, coordinate dall’Ispettore Antonio Quaranta, insieme al Dott. Rocco Panetta, sono stati rinvenuti circa 400 chili di alimenti (salumi, formaggi, burro, paste alimentari con ripieno) mantenuti in cattivo stato e prontamente sottoposti a sequestro penale. Sono state accertate, inoltre, violazioni amministrative alle norme sanitarie, con sanzioni ammontanti a 3.000 euro.

«È fondamentale il ruolo di salvaguardia della salute pubblica che svolgono i medici veterinari nel controllo degli alimenti, non solo mediante queste attività di repressione, ma grazie alla professionalità del servizio che quotidianamente mettono in campo a tal fine», commenta il Prof. Orlando Paciello, Presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Salerno.

L’operazione rientra nell’ambito del servizio programmato per i controlli su strada dei veicoli che trasportano alimenti di origine animale (carni, prodotti ittici, molluschi bivalvi, salumi, latte, formaggi, burro, panna, uova, paste alimentari con ripieno, surgelati), con riguardo particolare a quelli che devono essere conservati a temperatura controllata, sia refrigerati che congelati.

«I servizi di controllo – sottolinea il Dott. Panetta saranno ripetuti con cadenza periodica su tutto il territorio provinciale, con la stretta collaborazione tra i Servizi Veterinari Igiene degli alimenti di origine animale e la Polizia Stradale. Tali accertamenti rappresentano nei fatti un’iniziativa “pilota” per tutto il resto del territorio nazionale, finalizzata alla tutela della salute dei consumatori».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here