Piano ospedaliero, salvo presidio di Roccadaspide, aggregato ad Eboli e Battipaglia.

0
287

E’ in via di pubblicazione ufficiale il nuovo piano ospedaliero della Regione Campania,  che dopo aver incassato il parere favorevole dei Ministeri dell’Economia e della Salute sarà appunto pubblicato sul BURC nei prossimi giorni.

Si consolida e si stabilizza definitivamente il presidio ospedaliero di Roccadaspide, che viene funzionalmente aggregato ai presidi di Eboli e Battipaglia, per costituire insieme il nuovo DEA di I° livello della provincia di Salerno.

In questo modo il presidio ospedaliero di Roccadaspide viene definitivamente inserito nella rete dell’emergenza urgenza con pronto soccorso ordinario e non più in deroga, con la previsione di 50 posti letto e il mantenimento di tutti i servizi sanitari che attualmente eroga (medicina generale, chirurgia, ortopedia e lungodegenza-riabilitazione funzionale), e con la previsione della riabilitazione cardiologica che rappresenterà un elemento fondamentale ed importante della nuova configurazione del presidio. Un presidio che assicurerà, così, servizi sanitari sempre più ottimali, con un miglioramento dei livelli essenziali di assistenza sanitaria per tutta la popolazione della Valle del Calore, degli Alburni e dell’Alento.

A queste attività saranno aggiunti anche ulteriori ed importantissimi servizi sanitari, rientranti nella rete dell’assistenza sanitaria territoriale di cui al D.M. 99/16, con la previsione di un ospedale di Comunità con 10 posti letto, di una UCCP e di una RSA.

Si chiude così nel migliore dei modi una vicenda che tanto aveva tenuto in apprensione un intero territorio e che tante polemiche aveva innescato tra la popolazione.

 “Si tratta di un risultato straordinario – commenta il sindaco Gabriele Iuliano – che premia il grandissimo lavoro svolto dai Sindaci in questo anno e mezzo, dall’intera struttura commissariale, dal Direttore Generale dell’ASL di Salerno e, in particolar modo, dal Governatore della Campania e commissario straordinario, On.le Vincenzo De Luca, che ancora una volta ha dato dimostrazione della grandissima serietà istituzionale e della straordinaria capacità di analisi, di governo e di soluzione dei problemi e criticità della regione Campania, portando a soluzione una vicenda delicatissima in una condizione oggettivamente proibitiva, a causa degli stringenti vincoli legati al commissariamento ministeriale”. “Rispetto all’impegno e alla sensibilità dimostrata – continua – non posso che esprimere tutto il mio apprezzamento per l’ottimo lavoro svolto, oltre che il sentimento di profonda riconoscenza, mio personale e dell’intero territorio”.

“Un grandissimo ringraziamento, altrettanto convinto e doveroso – conclude Iuliano – va rivolto a tutti i Sindaci e agli Amministratori locali, che in maniera compatta e con grande senso di responsabilità hanno profuso un impegno massimo ed offerto una piena condivisione in questa giusta rivendicazione portata all’attenzione dei vertici regionali, che premia un territorio a sud di Salerno fortemente disagiato e che presenta gravi criticità, ma che da questo buon risultato può trovare quello slancio e quell’entusiasmo necessario per innescare un definitivo processo di crescita e di sviluppo, indispensabile ed auspicato”.

LASCIA UN COMMENTO