Una Pizza per l'Estate: la doppia proposta di Sal de Riso a Sorrento.

0
290

Nove pizzaioli per altrettante proposte, in occasione della quarta edizione della kermesse voluta da Mulino Caputo e ospitata nella splendida cornice del Grand Hotel Cocumella di San’Agnello, “Una Pizza per l’Estate” Diodato Pironti, il pizzaiolo che Salvatore De Riso ha voluto con sé, nel bistrot di prossima apertura, il “Sal De Riso Costa d’Amalfi”, ha proposto un’aromatica “Pizza Amalfi”: con fior di latte di Tramonti, prosciutto crudo di Sant’Ilario, limone costa d’Amalfi IGP e zenzero fresco.

Francesco Donnarumma, pizzaiolo di casa, ha suggerito la “Pizza Monet”, cosparsa di fiori eduli, raccolti nel giardino caleidoscopico di questo luogo d’incanto della Costiera sorrentina. Come sempre, i maestri pizzaioli hanno creato nuove proposte da far degustare in quella che si annuncia, secondo gli esperti, l’estate più calda degli ultimi vent’anni. Ecco le novità che hanno ideato, proposte inedite per tutti, tranne uno, Ciro Oliva, della pizzeria “Pizzeria Oliva Concettina ai Tre Santi”, che si è voluto ancorare al passato e alla tradizione, presentando la sua “Marinara estiva”, con letto di San Marzano, aglio dell’Ufita e origano di Don Alfonso 1890.

Valerio Vuolo, figlio d’arte, ha proposto “Foce ‘e mare”: con impasto all’acqua di mare, lievitato 18 ore, con mozzarella di bufala affumicata, pomodorini confit ai profumi di Cetara e peperoncini verdi di fiume. “DallAmeriCaruso”, con patate lesse condite con limone e olio, sale, prezzemolo, provola e pistacchi è la pizza estiva immaginata da Teresa Iorio, campionessa mondiale uscente, della Pizzeria Le Figlie di Iorio. Pasqualino Rossi, della Pizzeria Elite di Alvignano, ha presentato “La Parmigiana conciata”: pomodorini, bufala affumicata, melanzane, olio extra vergine Itrana, conciato romano e basilico.

Un nome romantico per la pizza di Vincenzo Esposito, della Pizzeria Carmnella, “Bacio a Furore”, sulla quale spiccano gamberi e olive nere di Gaeta, con un profumo di limoni di Sorrento IGP. Dalla Pizzeria Bella Napoli di Acerra, la proposta di Vincenzo Di Fiore: “Sciummo verde”, con mozzarella affumicata di bufala campana dop, peperoncini verdi fritti, limone di Sorrento IGP e menta. Gaetano Genovesi, dell’omonima pizzeria napoletana, ha messo un po’ d’estate, con fiori di zucca ripieni di alici di Cetara, e una suggestione invernale, con una manciata di struffoli salati, sulla sua “Torna a Surriento:” A chiudere l’evento la millefoglie ai frutti di bosco della nuova “World Pastry Star”, Sal De Riso. Tutte le pizze presentate al Grand Hotel Cocumella entreranno a far parte dei menù estivi dei nove pizzaioli e sono visibili sulla pagina facebook dell’evento “Una Pizza per l’Estate”. [Ph. Stefano Renna e Roberta De Maddi]

LASCIA UN COMMENTO