La Console della Tunisia ospite dell’Aci Salerno giovedì 13.

0
423

Domani giovedì 13 giugno farà visita a Salerno Beya Ben Abdelbaki, Console di Tunisia a Napoli, su invito dell’avv. Salvatore Memoli (presidente dell’Associazione Italia-Tunisia per lo Sviluppo Sociale ed Economico).

L’appuntamento è alle ore 12.00 presso la sede dell’Automobile Club Salerno dove il Console di Tunisia e il presidente Memoli saranno ricevuti nel salone di rappresentanza dal presidente dell’ACI Salerno sen. Vincenzo Demasi. Demasi è stato tra l’altro  per molti anni componente del gruppo Parlamentari italiani gemellato con il Parlamento della Tunisia.

In questa occasione è previsto l’incontro con imprenditori, investitori ed amici della Tunisia del territorio salernitano.

La visita alla Città di Salerno della console di Tunisia a Napoli dott.ssa Beya Ben Abdelbaki comincerà, accompagnata dal presidente Memoli, alle 9.30 dall’aeroporto “Salerno Costa d’Amalfi” dove sarà ospite del presidente Antonio Ferraro.

Alle 10.30 il viaggio continuerà con la visita al “Gruppo Salerno Trasporti” dove saranno incontrate tante aziende del comparto della logistica e del packaging.

Alle 13.30 la visita si concluderà nel Porto Marina d’Arechi.

Il presidente Memoli a conclusione di un lungo lavoro organizzativo è riuscito ad avere la presenza a Salerno della Console di Tunisia a Napoli per rilanciare e valorizzare gli effetti decisivi che il miglior utilizzo delle nostre strutture portuali ed aeroportuali potranno avere sul complesso e delicato mondo dei trasporti aerei e marittimi al fine di ottenere un ritorno commerciale pianificato e funzionale nella futura strategia produttiva ed utile per l’intero territorio costiero ed interno dell’intera provincia di Salerno.

La logistica che, in tutto il mondo, detiene il record assoluto della commercializzazione su scala planetaria del prodotto interno dei singoli Paesi, a Salerno ancora non trova la giusta e meritata sedimentazione in quanto alle nostre strutture aero-portuali è stata data una destinazione di passaggio ed organizzata per servire l’intero Paese-Italia e non anche le nostre zone interne e costiere.

Scelte politiche pregresse hanno favorito questa tipologia logistica senza tener conto che le nostre strutture, essendo all’avanguardia e ben organizzate da gruppi imprenditoriali di livello internazionale, hanno anche la capacità di creare e lanciare, almeno in tutto il Mediterraneo, un settore specifico che possa garantire ai nostri territori la possibilità di attivare linee dirette commerciali con tutti i Paesi che si affacciano sulle sponde del Mare Nostrum, a cominciare proprio dalla Tunisia.

La Tunisia, difatti, grazie all’impegno continuo e datato del presidente avv. Salvatore Memoli, è da annoverare allo stato come il primo Paese mediterraneo già pronto ad attivare con il nostro Paese e, nello specifico, con i nostri territori provinciali e regionali tutte quelle linee commerciali dirette e indirette che potranno garantire la crescita e il rilancio di tutte le attività di scambio commerciale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here