Il recupero dell’ex ferrovia Calabro-Lucana, martedì 27 ad Atena Lucana.

0
234

Recuperare e riutilizzare il suggestivo tratto dismesso dell’ex ferrovia Calabro-Lucana Atena Lucana-Brienza per fini turistico-paesaggistici: è l’iniziativa congiunta che vede promotori i Comuni di Atena Lucana (SA) e di Brienza (PZ), con il sostegno della Banca del Cilento, di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania. Al progetto hanno già manifestato la loro adesione come partner, tra gli altri, la Provincia di Salerno e la Provincia di Potenza, il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, la Comunità Montana Vallo di Diano, il Movimento Ecologista Europeo “Fare Ambiente” e l’Associazione CiclOstile FIAB Potenza, che aderisce alla Federazione Italiana Amici della Bicicletta.

Oggetto dell’intervento è il recupero di una porzione di circa 13 chilometri della ex linea ferroviaria Atena Lucana- Marsico Nuovo, nello specifico il tratto che va dalla stazione di Atena Lucana (Ferrovie Calabro-Lucane) a quella di Brienza. I tratti di linea appartengono ai demani comunali dei Comuni di Atena Lucana e di Brienza, e la sede ferroviaria è oggi rintracciabile solo a tratti, come strada asfaltata o sentiero sterrato. L’iniziativa mira a trasformare il tratto ferroviario dismesso in un’infrastruttura integrata per il turismo e il tempo libero.

Tutti i dettagli saranno resi noti nel corso del convegno “Progetto di riutilizzo del tratto dismesso ex ferrovia Calabro-Lucana Atena Lucana-Brienza- Quali prospettive per il territorio”, in programma martedì 27 marzo alle ore 19:00 nella Sala Consiliare del Comune di Atena Lucana.

Dopo i saluti di Pasquale Iuzzolino, sindaco di Atena Lucana, e di Donato Distefano, sindaco di Brienza, sono previsti gli interventi di Nicola Valluzzi, presidente della Provincia di Potenza, Luca Cerretani, vicepresidente della Provincia di Salerno, Vittorio Triunfo, presidente del Parco Appennino Meridionale Val d’Agri-Lagonegrese, Tommaso Pellegrino, presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, Raffaele Accetta, presidente della Comunità Montana Vallo di Diano, Michele Ottati, ex dirigente della Commissione Europea a Bruxelles, e di Vincenzo Pepe, presidente Nazionale di Fare Ambiente. Le conclusioni dell’incontro, moderato dalla giornalista Gianna Giandomenico, saranno affidate a Silvano Lucibello e Ciro Solimeno, rispettivamente presidente e direttore generale della Banca del Cilento, di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania.

LASCIA UN COMMENTO