CTA Salerno, II congresso provinciale a Sant’Apollonia.

0
160
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Si svolge oggi, presso la Chiesa Sconsacrata di Sant’Apollonia, a partire dalle ore 18:00, il II° Congresso del CTA Provinciale di Salerno.

L’evento sarà incentrato sul tema “INSIEME SI PUO’: Ri-generare solidarietà, socialità e sostenibilità”. “Abbiamo voluto che le nostre sedi associate riflettessero sulla declinazione futura del nostro turismo” – afferma Pino Vitale, Presidente Nazionale CTA – “che, oltre a sociale, solidale e sostenibile, diventa generativo alla salvaguardia e sviluppo delle tradizioni ed economie locali”.

Ai lavori della Sede Provinciale, oltre al Presidente Vitale, parteciperà il Presidente Provinciale delle Acli di Salerno, Gianluca Mastrovito, per illustrare i risultati della collaborazione quadriennale Acli-CTA e definire linee programmatiche per il futuro.

Il Congresso si aprirà con la relazione del Presidente del CTA di Salerno, Rocco Laezza, il cui lavoro per la promozione turistica di Salerno e provincia, così come di valorizzazione del turismo culturale, rappresenta un esempio per tutta la rete associativa.

Il Presidente Nazionale CTA, Pino Vitale, sottolinea l’importanza della riscoperta del proprio territorio. “Le persone che viaggiano desiderano qualità, una qualità che passi attraverso la salvaguardia della natura ed il rispetto della cultura locale”.

“Per chi è educato al viaggio – continua  Vitale – il viaggiare diventa un turismo consapevole. La declinazione di turismo sociale in turismo generativo mette in moto un processo economico e sociale in grado di valorizzare le risorse della comunità e stimolare processi di promozione ed innovazione sociale.

Siamo certi – conclude Vitale – che il turismo generativo possa portare profondi benefici anche nella bellissima Campania, terra ricca di storia, cultura, natura, che dovrebbe essere valorizzata non solo nei periodi alta stagione turistica, ma nel corso di tutto l’anno, favorendone la riscoperta sia per i turisti stranieri che italiani”.

LASCIA UN COMMENTO