Le borse per Scuole di Specializzazione di Medicina di Unisa passano da 2 a 18

0
32

In merito alle tre scuole di specializzazione in Medicina e Chirurgia assegnate per la prima volta all’Ateneo in autonomia, alle otto borse di studio ministeriali e alle dieci riconosciute dalla Regione Campania,  il rettore Aurelio Tommasetti ha dichiarato:

“Voglio esprimere, insieme alla mia personale soddisfazione per il risultato ottenuto, il ringraziamento a nome di tutta la comunità dell’Università di Salerno al Ministro Giannini per aver assegnato per la prima volta al nostro Ateneo in autonomia le scuole di specializzazione in Medicina e Chirurgia, tenendo fede all’impegno che lo stesso Ministro prese in occasione della Sua visita a Salerno. Il riconoscimento ministeriale di otto borse rappresenta il salto di paradigma per la facoltà di medicina, garantendone a pieno titolo il futuro e ci consente di aggiungere valore incrementale alla integrazione con l’azienda Ospedaliera, perché utilizzeremo le forti competenze professionali presenti, in una traiettoria di sviluppo armonico di tutte le componenti.

E a queste vanno aggiunte le dieci borse riconosciute dalla Regione, perché Salerno è certa di ricevere dalla Regione Campania quello che le spetta, visto l’importante lavoro svolto in sinergia con l’Assessore all’Università e Ricerca Prof. Guido Trombetti. Si completa e si stabilizza così  il percorso della facoltà di Medicina e i giovani medici potranno specializzarsi presso di noi, certi che l’attuale assegnazione sia destinata a incrementarsi già a partire dal prossimo bando, in coerenza con la crescita del numero dei nostri laureati. A noi non piace né fare trionfalismi né urlare le nostre ragioni ma sostenerle nell’interesse innanzitutto dei nostri studenti e laureati;  registriamo un ulteriore, concreto tassello sul percorso dell’impegno quotidiano di quanti,  le componenti accademiche, istituzionali, politiche e delle parti sociali, credono come noi nella crescita continua di quella che è ormai riconosciuta come la prima università del Sud”.

Grande soddisfazione per il risultato raggiunto anche tra gli studenti ed i laureati del corso di Medicina, come testimonia l’intervento del neo laureato Nicola Virtuoso, portavoce degli studenti in camice bianco:

“Gli studenti e i  laureati della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Salerno esprimono viva soddisfazione per l’aggiunta di 10 posti di scuole di specializzazione medica regionali agli 8 posti attribuiti con bando ministeriale 2013/2014. Lo sviluppo dell’azienda ospedaliera universitaria è incentrato anche sulla formazione e maturazione professionale dei futuri medici, inoltre la possibilità di completare il proprio percorso formativo presso l’Università di appartenenza rappresenta un punto fermo per la crescita della facoltà di Medicina e chirurgia . Consapevoli  e grati per gli sforzi sostenuti , gli studenti e i laureati tutti auspicano un ulteriore adeguamento e quindi una implementazione dei posti destinati all’Università degli Studi di Salerno per il prossimo bando di concorso previsto per febbraio 2015”.

LASCIA UN COMMENTO