Perché senza alberi e bambini non può esserci vita, Biagio Scanniello presenta il suo libro lunedì 30 a Palazzo Mezzacapo a Maiori.

0
356

Lunedi  30 giugno alle ore 19,30, nei Giardini di Palazzo Mezzacapo a Maiori, sarà presentato il libro di Biagio Scanniello ”Perché senza alberi e bambini non può esserci vita”.

Un’opera a metà strada tra il romanzo e un saggio sulla botanica in cui il filo conduttore è il rispetto della natura e degli alberi. In uno scenario tanto fantastico quanto tragico, l’autore intende rappresentare quanto l’incuria e la barbarie degli uomini possano portare ad estreme conseguenze fino all’estinzione di ogni essere vivente. In un immaginario colloquio tra alberi, è la stessa natura a denunciare i comportamenti del genere umano che lo hanno spinto fino all’estremo suicidio. Una natura generosa, che si dona completamente anche a chi non è capace di rispettarla e che, in cambio, riceve solo sofferenze e mortificazioni; sofferenze che poi si ribaltano sugli stessi umani portandoli quasi all’estinzione.

Ma il libro, alla fine, lancia un chiaro messaggio di speranza e di rinascita dove la natura e gli alberi vengono amati e rispettati per consentire la prosecuzione dell’esistenza sulla nostra magnifica terra dove “senza alberi e bambini non può esserci vita”.

LASCIA UN COMMENTO