Nel Bosco di Camerine festa popolare tra fiaba e mistero dedicata a Santa Sofia, dal 14 al 18 ad Albanella.

0
59

santasofiaQuattro giorni di autentica festa popolare, da domenica 14 a giovedì 18 agosto, per vivere una straordinaria esperienza nell’“Oasi di Bosco Camerine” nel Comune di Albanella. Una festa tra il sacro e il profano,  per vivere il mistero e la favola, in uno scenario naturalistico incontaminato, che farà da sfondo a storie e leggende, con musica ed eccellenze dell’enogastronomia locale.

La festa popolare, organizzata dal Comune di Albanella, Enpa, Pro Loco di Albanella ed associazioni cittadine, propone la riscoperta di percorso mistico, che si ricollega al culto della patrona di Albanella, Santa Sofia. La leggenda narra del passaggio nel Bosco di Camerine della beata, costretta a rifugiarvisi con le sue tre figlie – Fede, Speranza e Carità – in fuga dalla persecuzione cristiana dei Romani sotto l’imperatore Traiano. La Santa, per riconoscenza verso il popolo altavillese, lasciò il segno del suo passaggio: un roseto di rara bellezza e profumo.

Il bosco diventa così teatro naturale che apre al rito della condivisione popolare della leggenda e delle tradizioni locali: il 14 agosto a partire dalle ore 18, “Il Respiro di Santa Sofia”, un percorso affascinante, religioso e popolare, lungo i sentieri a cunicolo del bosco, seguendo una carovana umana, guidata da attori in costume d’epoca, ammirando la natura, i suoi profumi, i suoi suoni, per giungere al coro e allo scrigno dei pensieri, dove ognuno potrà affidare il proprio  alla benedizione di Santa Sofia.

Dal 15 al 18 agosto, è la volta delle “Storie di santi, streghe, briganti, femmine e viandanti”, con racconti, musica e ritmo intorno ad un fuoco, come ritualmente si faceva un tempo, degustando le antiche ricette del bosco come mozzarella nella mortella con pomodorini spontanei; pancotto alle erbe del bosco; acqua sale alle erbe selvatiche; fusilli e gnocchi di tradizione; carne arrosto macerata nel mirto, lentisco, mentuccia e finocchietto selvatico; cioccolata, ciambotta e pizza cilentana; ravioli con ricotta di capra, con miele, mirtilli e more e così via. Per i bambini a partire dalle 18, ogni giorno, ci saranno rappresentazioni delle fiabe del bosco, visite guidate, passeggiata sugli asinelli e area giochi.

LASCIA UN COMMENTO