Commercio, acqua, precari e scuola, la ampagna d'autunno del Codacons Campania a Salerno.

0
19

codaconscampaniada Codacons Campania riceviamo e pubblichiamo:

• STOP ALLA SPESA DI MILIONI DI EURO PER LE LUMINARIE NATALIZIE IN CITTA’ E I SOLDI AI COMMERCIANTI CHE FARANNO SCONTI DEL 50% : PROPOSTA CHOC DEL CODACONS CAMPANIA PER RILANCIARE I CONSUMI

• IL CODACONS CAMPANIA HA INCONTRATO OGGI A SALERNO IL PRESIDENTE NAZIONALE CARLO RIENZI SALERNITANO DI NASCITA PER LANCIARE IN CITTA’ LE AZIONI IN DIFESA DEI CITTADINI;

• PRECARI DELLA SCUOLA, MEDICI SPECIALIZZATI, GIOVANI SENZA LAVORO, DENUNCE PER LO SFORAMENTO DEI TETTI DI SPESA PER I LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE DELLA CITTA’.

• E SONO MIGLIAIA GIA’ I SALERNITANI CHE SI SONO ISCRITTI SUL SITO WWW.CODACONS.IT ALLA AZIONE PER RIAVERE DALLA SALERNO SISTEMI I SOLDI PAGATI IN PIU’ PER L’ACQUA: IL PROSSIMO 11 SETTEMBRE INCONTRO CODACONS – SALERNO SISTEMI ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI VIA ROMA

78 precari della scuola della provincia hanno già vinto 2,4 milioni di euro per le cause contro il MIUR …335 medici specializzati della provincia sono in attesa di un milione e mezzo di risarcimenti dallo stato…e migliaia di utenti dell’acqua devono riavere dalla Salerno Sistemi milioni di euro pagati indebitamente che la Corte di Appello di Salerno ha ordinato di restituire.

UTENTI DELL’ACQUA, PRECARI DELLA SCUOLA E MEDICI POSSONO DA OGGI ISCRIVERSI GRATUITAMENTE ALLE AZIONI RISARCITORIE DEL CODACONS CAMPANO SUL SITO NAZIONALE WWW.CODACONS.IT
Il Codacons Campania, nell’affollato incontro odierno a Salerno col Presidente Nazionale Avv. Carlo Rienzi, ha affrontato le tematiche che più affliggono gli italiani non solo in questo periodo ma ormai da tempo e più che mai al sud e nella nostra città.

A Salerno le giovani coppie non riescono a trovare casa o perché troppo care o perché i mutui sono difficili da avere per la scorrettezza delle banche.

La disoccupazione ha raggiunto quota 17,2% a fronte della media nazionale del 12,6% e certo non basteranno mai 80 € e non a tutti per aiutare la ripresa. Aumenta la spesa dei libri di testo e del relativo corredo, zaini, quaderni, blocchetti, penne, matite al punto che ogni famiglia spenderà fino a 490 euro a studente su base annua per il corredo, e mediamente tra i 300 e i 350 euro per i libri e la famiglie non sanno dove prendere i soldi.

DA QUESTA PREOCCUPANTE ANALISI SONO EMERSE LE AZIONI E PROPOSTE:

1- PER RILANCIARE I CONSUMI STOP ALLE LUMINARIE NATALIZIE E I SOLDI A UN FONDO PER I COMMERCIANTI CHE ILLUMINERANNO LE VETRINE E FARANNO SCONTI AI CITTADINI ALMENO DEL 50% NEL PERIODO NATALIZIO

2- CLASS ACTION PER PRECARI DELLA SCUOLA E MEDICI SPECIALIZZATI

3- RIMBORSO IMMEDIATO A TUTTI GLI UTENTI DELL’ACQUA DELLA CITTA’ DI QUANTO PAGATO IN PIU’ ALLA SALERNO SISTEMI OLTRE INTERESSI E DANNI

4- INVITO ALLE FAMIGLIE A SEGNALARE AUMENTI DEI LIBRI DI TESTO CHE SFORANO I TETTI STABILITI DAL MIUR

In attesa dell’incontro del 11 settembre in terreno neutro, alla camera di commercio, con la società Salerno Sistemi già sono centinaia i residenti a Salerno che avendo pagato più del dovuto hanno scaricato la modulistica necessaria per avere i rimborsi sul sito WWW.CODACONS.IT

LASCIA UN COMMENTO