XXIX TRITTICO DEL SOLE ALLO YACHTING CLUB SALERNO. IL TROFEO “ANGELO MARIA BELMONTE” ASSEGNATO ALLO YACHT “ROTEVISTA’ DI GERARDO NOLE’

0
426
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

“Rotevistà 2.0”, l’ imbarcazione dell’armatore Gerardo Nolè del “Club Velico Onda Buena Taranto” ha vinto la ventinovesima edizione del “Trittico del Sole”, che da diciannove anni è legata al “Trofeo Angelo Maria Belmonte”, l’imprenditore salernitano, grande appassionato di vela, scomparso diciannove anni fa, socio fondatore dello Yachting Club Salerno, marito dell’avvocato Diana De Bartolomeis, Vice Presidente del sodalizio presieduto dall’avvocato Luigi Gabola che ha ricordato che il “Trittico Del Sole” è diventato ormai un evento di spessore nazionale: ”Una manifestazione sportiva imperdibile che sta crescendo sempre di più ”. L’avvocato Diana De Bartolomeis Belmonte, insieme alle due figlie Serena e Veronica Belmonte, ha premiare, l’armatore dell’imbarcazione “Rotevistà” Gerardo Nolè che ha vinto, per il primo anno,   il “Trofeo Angelo Maria Belmonte”, un Challenge assegnato a titolo definitivo all’armatore che si aggiudica per tre edizioni consecutive il “Trittico del Sole”. Il Trofeo Challenge dello Yachting Club Salerno è stato invece vinto dall’imbarcazione “Ossoduro” di Francesco Saverio D’Ambrosio che ha vinto nella classe “Minialtura”.

Seconda classificata nella classe Minialtura l’imbarcazione “Ice Spray” dell’armatore Innocenzo Lazetera dell Lega Navale di Agropoli. Terza classificata l’imbarcazione “Caligula Minus” dell’armatore Mario Lepore del “Club Velico Salernitano” Nel raggruppamento “Crociera/Regata” al primo posto si è classificata l’imbarcazione “Rotevistà” dell’armatore Gerardo Nolè; al secondo posto “Nastro Azzurro” di Alberto Rega dello Yachting Club Salerno e al terzo posto l’imbarcazione “Giulia” di Antonio Del Baglivo della “Lega Navale di Agopoli”. A presentare, insieme a Veronica Belmonte, l’elegante serata di gala che si è tenuta sabato sera nella sede dello Yachting Club Salerno, all’interno del Porto Masuccio Salernitano, è stato il Presidente del “Club Avvelenati”, Mimmo Maiorino che ha chiamato i velisti vincitori. Premiati anche gli equipaggi delle imbarcazioni “Marachella” di Paolo Paolillo; “Finalmente” di Francesco Bove; “Morgana” di Alessia Oricchio; “Juppiter” di Carmine Torre; “Ala di Mare” di Giovanni Carleo. Alla serata hanno partecipato tanti amici che hanno sempre seguito e sostenuto l’importante manifestazione velica: l’Onorevole Fulvio Bonavitacola, Vice Presidente della Regione Campania, che ha ricordato che il 3  luglio, allo Stadio San Paolo, inizieranno, alla presenza del Presidente della Repubblica Mattarella,  le Universiadi:” Un grande evento che in pratica è nato a Salerno. Una sfida importante che avrà anche lo scopo di far parlare bene, una volta tanto, di Napoli e della Campania in Italia e nel mondo. Dobbiamo proporre l’immagine di una Campania che non è il regno del male, ma una terra che guarda con fiducia al futuro. E’ anche un modo per riaffermare i valori dello sport che abbattono i muri e avvicinano i popoli”; il Consigliere Regionale Franco Picarone, ha ricordato quanto fatto dalla Regione Campania per la portualità anche salernitana:” Non soltanto sui porti principali: oltre 160 milioni di euro sono stati stanziati per la portualità minore” e per le Universiadi:” 270 milioni di euro sono stati investi per il rifacimento di settanta impianti sportivi della Campania”. Anche il dottor Nello Talento, Consigliere Nazionale del CONI, ha parlato di Universiadi: ” E’ stata una pazzia nella quale abbiamo creduto nonostante tutti temessero che non saremmo stati pronti ad organizzare questo evento in cui la componente più importante non è la performance sportiva, ma il piacere, per tanti giovani studenti universitari di 150 Paesi diversi, di stare insieme”. L’Onorevole Guido Milanese ha sottolineato l’importanza raggiunta dalla regata ”Trittico del Sole”: ” E’ diventata ormai una pietra miliare nell’ambito degli eventi sportivi di questo territorio” e, riferendosi alle Universiadi:” Dimostreremo che la Campania non è la “Regione del male”, ma la Regione del mare”; il Segretario Generale dell’Autorità Portuale, l’ingegner Francesco Messineo , ha annunciato che nell’arco dell’anno saranno avviati i lavori per restringere l’imboccatura del Porto Masuccio Salernitano:” Non sarà un intervento risolutivo, ma mitigativo: ridurrà la risacca all’interno del bacino”. L’Assessore allo Sport del Comune di Salerno, l’avvocato Angelo Caramanno, ha spiegato che a Salerno c’è un grande fermento in tutti gli sport:” Salerno è una città di mare dove gli sport legati al mare hanno grande successo. Ci apprestiamo ad accogliere le Universiadi in concomitanza con la celebrazione dei 100 anni dalla fondazione della Salernitana che rappresenta la storia di Salerno e dei salernitani”. Il Tenente di Vascello Antonio Gallo, ha portato i saluti del Comandante Giuseppe Menna e sottolineato l’importanza del premio:” La Capitaneria di Porto è sempre affianco a questa manifestazione che diffonde, soprattutto tra i giovani, l’amore per il mare e per la vela”. Il Presidente della Quinta Zona Regionale Campana della Federazione Italiana Vela, Francesco Lo Schiavo, ha ricordato che la manifestazione:” Fa parte ormai della storia velica dell’intera Regione” e annunciato che in occasione delle Universiadi:” La Regione Campania ha acquistato le barche a vela con le quali gareggeranno le sedici squadre che parteciperanno alle Universiadi. Stiamo pensando di organizzare un “Giro della Campania a Vela”. Il professor Francesco D’Episcopo, già Docente di Letteratura Italiana all’Università Federico II di Napoli, ha ricordato il suo amore per il mare: ” Il nostro è un territorio montuosamente marino. Noi siamo nati dal mare che è il silenzio della solitudine, l’incontro con se stessi, la sfida, l’audacia ”.

Oltre alle autorità presenti, hanno premiato i velisti vincitori: la concertista Giuseppina Gallozzi; il dottor Alfonso De Francesco; la professoressa Patrizia De Bartolomeis; Veronica e Serena Belmonte, il dottor Gabriele Gioia, la professoressa Clelia Pelà, l’avvocato Giovanni Marone, Presidente della Confcommercio di Salerno; e il dottor Raffaele Ansalone. Un riconoscimento per la loro bravura, professionalità e puntualità è stato dato ai Giudici di Regata : Roberto Miraglia, Ferdinando Picariello, Bruno Cianciullo, Pasquale Cutrufo e Michele Tedeschi; per il loro apporto all’organizzazione a: Franco Cefalo, Francesco Manzione e Serena Carluccio, Flavio Sapienza, Mimmo Maiorino e agli amici Maria e Peppe Gallo e Nello Tornitore. Commossa, emozionata, ma soprattutto soddisfatta per il successo della manifestazione la Vice Presidente Diana De Bartolomeis ha ricordato che il Trofeo Angelo Belmonte: ” E’ organizzato soprattutto all’insegna della grande amicizia”. (FOTO DI MATTEO MARESCA).

Aniello Palumbo

 

LASCIA UN COMMENTO