Università, presentati i due moduli di insegnamento Jean Monnet sull'integrazione europea.

Studio di dermatologia e medicina estetica della dottoressa Alessia Maiorino a Salerno
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Dopo il successo del 2023 Vittoria Assicurazioni, in occasione del Torneo Italiano di Beach Rugby, torna sulle spiagge d’Italia con il Vittoria for Women Tour con Federazione Italiana Rugby e Specchio dei tempi. In ogni tappa sarà possibile sostenere la lotta contro i tumori femminili con una donazione, fare una visita senologica gratuita e divertirsi al Vittoria Village.

Palladino, Di Stasi, Tommasetti, PendenzaSi è svolta presso il Senato accademico del campus di Fisciano la conferenza stampa di presentazione dei due moduli di insegnamento Jean Monnet assegnati all’Università di Salerno, allo scopo di promuovere – all’interno del Programma Erasmus+ –  l’eccellenza nell’insegnamento e nella ricerca nell’ambito degli studi sull’Unione europea.

Presenti il Magnifico Rettore dell’Università di Salerno, prof. Aurelio Tommasetti e i referenti dei Moduli finanziati: il prof. Massimo Pendenza, la dott.ssa Rossana Palladino, la  Prof.ssa Angela Di Stasi.

Lo scorso luglio, a chiusura della selezione da parte della Commissione europea (EACEA), sono stati finanziati in Europa (compresi gli stati ex sovietici) 72 Moduli di insegnamento Jean Monnet, tra i 493 progetti presentati da 28 Paesi.  Di questi, 72 sono stati approvati e 17 sono stati assegnati all’Italia, con solo 3 al sud, 2 dei quali all’Università di Salerno (attivi per gli a.a. 2014/15, 2015/16, 2016/2017).

“Un significativo riconoscimento per l’Ateneo, ottenuto grazie ai due Dipartimenti, quello di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione e quello di Scienze Giuridiche (Scuola di Giurisprudenza), che hanno coltivato questa iniziativa. Questo risultato avvalora la dimensione della ricerca e della didattica in Ateneo sul versante della dimensione europea”, ha dichiarato il Rettore Tommasetti.

Il Modulo Immigrazione e diritti fondamentali ai confini Sud dell’Unione europea, assegnato alla dott.ssa Rossana Palladino (con il coinvolgimento della Prof. Angela Di Stasi e della Prof. Stefania Negri) intende affrontare temi sensibili ed attuali relativi all’accoglienza dei richiedenti asilo, alla gestione in sicurezza dell’afflusso degli immigrati, fino al rispetto dei diritti umani.

“L’approccio adottato – ha sottolineato la dott.ssa Palladino – prevede l’espletamento di: attività di didattica e di ricerca, una visita-studio presso il Centro Accoglienza di Bari, una conferenza di chiusura con la raccolta degli atti e la pubblicazione di un portale web dedicato”.

Al riguardo la prof.ssa Di Stasi ha aggiunto: “Un riconoscimento importante per l’Ateneo, che conferma la sua naturale vocazione a fare didattica e ricerca di eccellenza, a disposizione del territorio”.

L’altro Modulo finanziato si intitola Diventare Europei: la dimensione sociale dell’integrazione europea, assegnato al Prof. Massimo Pendenza che ha affermato: “Il progetto intende essere propedeutico rispetto all’evoluzione del Centro Studi Europeo (presente presso il DISPAC- Unisa) in Centro Studi Jean Monnet. Le attività previste dal Modulo vanno dalla didattica agli studenti alla realizzazione di servizi di e-learning, podcast, workingpaper”.

Obiettivo costante dei due Moduli sarà quello di fare sistema nel triennio di svolgimento, in una visione multidisciplinare di didattica e ricerca congiunte.