Scavi Ercolano, riaprono Domus e Terme A partire dal 1 maggio, obiettivo è ampliare offerta culturale

0
232
Riaperta dopo un lungo e laborioso restauro il Decumano Massimo all' interno degli scavi di Ercolano, oggi 19 aprile 2011 . ANSA/CESARE ABBATE/

A partire dal primo maggio saranno riaperte al pubblico altre tre Domus e le Terme maschili al Parco Archeologico di Ercolano (Napoli). Si tratta di edifici di pregio architettonico, tra i principali dell’antica città: la Casa del Tramezzo di Legno, considerata un modello della Domus romana, per la chiara articolazione degli spazi interni, arricchita dalla presenza della straordinaria porta in legno che le ha dato il nome; la Casa Sannitica, con interessanti elementi decorativi tra i più antichi della città; le Terme Maschili, tipico impianto termale pubblico. E solo nei giorni festivi sarà visitabile la Casa dei Cervi, esempio di grande casa lussuosa che godeva di un affaccio panoramico sul golfo. L’apertura rappresenta una iniziativa sperimentale, promossa dal direttore Francesco Sirano, per dare un primo chiaro segno della volontà di mettere in atto un nuovo piano di fruizione.

LASCIA UN COMMENTO