Urban Recycling, 25 e 26 luglio a Baronissi.

0
98

LocandinaurbanbaronissiDivani in pallet, bombolette spray e vecchie radiografie che diventano lampade, stoffe vintage e naturali per i cuscini, bobine trasformate in sgabelli, pneumatici da smaltire, forchette e posate che diventano attaccapanni, vasi di latta e, alle pareti, tele su cui sono impressi i graffiti dei writers: è il salotto metropolitano completamente riciclato di “URBAN RECYCLING – Tracce di creatività di materiali post consumo”.

L’installazione, a cura dell’associazione culturale “La Piazza”, patrocinata dal movimento ambientalista Zero Waste Campania, in collaborazione con Overline Jam 2015, sarà attiva tra sabato 25 e domenica 26 luglio.

La tutela dell’ambiente incrocia, così, la street art dei writers provenienti da tutta Italia e dall’estero in occasione di Overline per colorare con le loro opere l’enorme muro di Via San Francesco a Baronissi.

Trapani, martelli, puntine, vernici spray, ma soprattutto creatività ed ingegno per riportare a nuova vita e recuperare materiale riciclato e oggetti non più in uso o non più corrispondenti ai gusti personali.

“Abbiamo svuotato le cantine dei nonni e i garage per creare un salotto ed un orto urbano in un’ottica sostenibile”, raccontano i tanti giovani soci de La Piazza, per giorni impegnati nei lavori, guidati dai “progettisti per passione” Antonio Vitale e Carmine Ricciardi. Un esempio di simbiosi perfetta, quella tra La Piazza ed Overline, organizzazioni che riuniscono tutte le nuove generazioni di Baronissi, che si autofinanziano faticosamente, spinte solo dalla passione di creare qualcosa di unico per far risplendere i talenti del territorio.

“Sarà allestita un’area con tutti gli elementi creati da materiale plastico e industriale – spiega il presidente de La Piazza, Marcello Celentano – L’obiettivo della manifestazione è sensibilizzare bambini ed adulti all’ecologia, evidenziando l’iter di trasformazione dei materiali recuperabili attraverso azioni semplici, quali la conservazione di tappi di plastica, barattoli di latta, raccolta di materiale plastico e pallets. Con un tocco di creatività cerchiamo di far rivivere questi oggetti creandone di nuovi e al contempo salvaguardare la natura. Un ringraziamento particolare va ad Antonio Vitale e Carmine Ricciardi, soci fondatori della Piazza, perni fondamentali ed imprescindibili. Senza di loro l’iniziativa non sarebbe mai stata realizzata”.

Tema ispiratore degli oggetti di design, ovviamente, è la bomboletta spray che fa da trait d’union con Overline.

“Urban recycling è la risposta alla Corte di Giustizia Europea che ha multato l’Italia per oltre 20milioni di euro per la cattiva gestione dei rifiuti – insiste Francesca Landi, attivista Zero Waste Campania e rappresentante de La Piazza – Dal genio e da un’intuizione creativa può nascere qualcosa di straordinario. Stiamo cercando di dare voce ad una Campania diversa, crediamo nel cambiamento e siamo convinti che da un grave disastro ambientale, quale è stato la Terra dei Fuochi, si possa solo risorgere e tutelare ulteriormente l’ambiente, attraverso lo stimolo al riciclo, al riuso e alla raccolta differenziata. Allo stesso tempo creiamo bellezza, con splendide tele e un arredamento contemporaneo ed innovativo. Sarà un’edizione scoppiettante”.

Insieme al salotto, sarà allestito anche un giardino urbano con spezie aromatiche ed erbe officinali, per venire incontro a tutte le persone che vivono in città e non hanno la possibilità di grandi spazi. L’idea ispiratrice è riuscire ad offrire una soluzione alternativa a tutti per godere di verdura e ortaggi a chilometro zero, sui propri balconi o nelle proprie case.

FB. https://www.facebook.com/assculturalelapiazza?fref=ts

LASCIA UN COMMENTO