Murgas da tutta Italia in arrivo a Battipaglia il 24 e 25 luglio per il Festival Murguero.

0
58

11737122_10207163559311435_940448741_nSta arrivando un allarme che deve essere diffuso in tutta Italia anche perchè sarà accompagnato da un’ondata di coriandoli che seppellirà tutti i cittadini che incontrerà.

Parte da Battipaglia il 5° Festival Murguero Italiano.

La Murga Los Espantapajaros annuncia con fierezza che venerdì 24 e sabato 25 Luglio 2015 le città di Battipaglia e Pontecagnano accoglieranno Murgas provenienti da tutta la penisola italiana in occasione del suddetto Festival.

L’evento, completamente autofinanziato dalla Murga battipagliese, ed è il primo in Italia.

Il popolo devoto al Dio Momo del Carnevale si riunisce ancora una volta per colorare le strade del territorio battipagliese.

Venerdì 24 alle 19.00 si apriranno le danze partendo dalla Villa Comunale di Via Belvedere di Battipaglia con la sfilata che vedrà protagoniste le Murgas di tutta Italia: Los Adoquines de Spartaco, Malamurga, Patas Arriba e Sin Contrullo accorreranno da Roma.

In arrivo dal Nord anche la genovese Murga di Zena, insieme alla Glamourga di Milano, la vicentina Saltinbranco e la BandaBaleno Murga di Scampia. Ospiti d’eccezione saranno gli Sbandieratori del Centro Elaion di Eboli e i murgueri di Mi Girano Le Ruote, associazione di Campagna, con cui Los Espantapajaros collabora in un progetto di integrazione sociale.

Lungo le strade di Battipaglia si terrà una “staffetta murguera” e ogni piazza della piccola cittadina farà da palcoscenico per uno spettacolo. Gli organizzatori invitano ad affacciarsi ai balconi, a scendere nelle strade, anche perchè si sentiranno tremare così forte i vetri delle finestre che sarà impossibile rimanere fermi! Ma non è tutto perchè sabato 25 Luglio, alle ore 19.30 tutte le Murgas si sposteranno al Parco Eco-Archeologico di Pontecagnano dove saranno messi in scena degli spettacoli teatrali sul Terrore.

È soltanto una parola, ma dopo averla pronunciata si apre dinanzi a tante persone un mondo di considerazioni inespresse, di indignazione repressa e di volontà assopita. Il Terrore è una delle armi più potenti con la quale molte persone sono tenute a bada. Paralizza, tiene chiusi in casa, fa pensare che tutto ciò che non conosciamo sia qualcosa da tenere lontano, da evitare: qualcosa di pericoloso.

Il compito di un murguero è quello di affrontare la paura con l’unica arma che vuole usare: l’ironia.

La serata di sabato si concluderà alle ore 22.00, nella cornice del Parco Archeologico, dove si terranno dei concerti musicali. Protagonisti i Pata Palo, formazione di musica sud americana e Los3salto(s), gruppo power folk murguero di Roma.

Molte le associazioni che parteciperanno attivamente alle due giornate: Giù le mani dal porticciolo e Greenpeace da Salerno, Disorder di Eboli, Mariarosa e Libera di Battipaglia con Radio Booonzo media partner. La Murga Los Espantapajaros di Battipaglia invita tutti scendere in strada e tra la natura, a spegnere per un pomeriggio le televisioni e a mettere da parte gli impegni di cui si può fare a meno.

Vedere come appare una cittadina quando si colora di Carnevale, di allegria, di Murga per un solo giorno all’anno, per ricordarci che oltre le paure che ci tengono prigionieri esiste anche una parte di umanità che resiste, che festeggia e che ha voglia di sorridere. Per maggiori informazioni è possibile visitare la pagina facebook Murga Los Espantapajaros.

LASCIA UN COMMENTO