Dal 24 al 30 Giugno prima edizione del "Festival della Letteratura"

0
40

a7576ad4-9ce1-4efa-858c-2de367b2f1b3Dal 24 al 30 Giugno 2013, si terrà la prima edizione del Festival “Salerno Letteratura”, promosso dal Comune di Salerno, ideato e gestito da un apposito Comitato in collaborazione con l’Associazione Duna di Sale. I dettagli dell’evento sono stati illustrati, nel corso di una conferenza stampa, dal Sindaco  Vincenzo De Luca, dall’Assessore alla Cultura Ermanno Guerra e dai direttori artistico e organizzativo del festival Francesco Durante e Ines Mainieri.

 Il Festival proporrà circa ottanta eventi, alcuni dei quali finalizzati alla valorizzazione delle risorse storiche, artistiche, paesaggistiche, turistiche ed enogastronomiche del territorio. Una parte cospicua del programma ruoterà intorno al “Premio Salerno Libro d’Europa”, a cui concorrono cinque autori under 40 delle opere più significative della stagione letteraria. Una giuria tecnica, composta da esperti di letteratura internazionale, ha scelto la cinquina dei vincitori; nei giorni del Festival, una giuria popolare composta da 50 lettori selezionati nelle librerie di Salerno e affiancata da un’altra giuria composta da altrettanti critici letterari ed esperti di tutta Italia, voterà il vincitore, che sarà proclamato nella giornata di sabato 29 giugno. I cinque vincitori sono: Jakuta Alikavazovic (Francia), Arno Camenisch (Svizzera), Paolo Di Paolo (Italia), José Luis Peixoto (Portogallo) e Judith Schalansky (Germania).

Il Festival della Letteratura, che ambisce a diventare il più grande e prestigioso del Sud, si svolge non a caso a Salerno, città dotata di un centro storico gradevole e accogliente, spazi pubblici ben attrezzati e dintorni di straordinaria bellezza. Città, anche, che nel contesto campano ha saputo marcare significativi risultati in termini di vivibilità, spirito civico e innovazione.

L’obiettivo è quello di riuscire a far vivere il centro di Salerno in funzione della letteratura, con un attivo coinvolgimento di tutto il tessuto commerciale, con l’allestimento di mostre, giochi e concorsi e incontri gastronomici condotti da autori di richiamo. Salerno Letteratura non mancherà di celebrare il 700 esimo anniversario della nascita di Giovanni Boccaccio, promuovendo la lettura pubblica delle novelle salernitane del Decameron

“Trasformazione urbana, architettura d’alta qualità, eventi culturali di grande respiro: sono queste le grandi prospettive che stanno guidando la crescita della nostra città” – ha dichiarato il Sindaco De Luca nel corso della conferenza stampa – “La cultura è un investimento per il futuro, uno strumento di umanizzazione delle comunità ed anche di prevenzione della violenza e del disagio metropolitano. Stiamo lavorando alla finalizzazione della vocazione culturale di alcuni spazi e contenitori come Palazzo Fruscione il più mirabile esempio di architettura civile normanna, la torre di Piazza della Libertà e la stessa stazione marittima. Luoghi dove la bellezza coniuga la qualità della riflessione”.

 Fonte : http://www.comune.salerno.it/client/scheda_news.aspx?news=40673&prov=76&stile=7

LASCIA UN COMMENTO