ALLE 00,02 IL PRIMO NATO DEL 2019 A SALERNO E’ ROSARIO FALCIONE

0
5869

Si chiama Rosario Falcione il primo nato del 2019 a Salerno. Alle 00,02 di ieri ha emesso il primo vagito, nella Sala Parto del reparto di Ostetricia dell’Azienda Ospedaliera Ruggi D’Aragona di Salerno facendo vibrare i cuori dei suoi genitori: il papà, Antonio Falcione, e la mamma, la quarantaseienne Gerardina Angrisani, entrambi di Pontecagnano Faiano. Rosario è nato grazie alla ginecologa Gabriella Cappetti e all’ostetrica Aurora Visaggi, con parto spontaneo, “Ho ricoverato la signora verso le 21,30 di ieri sera e dopo il travaglio, seguito dall’ostetrica Aurora Visaggi, alle 00,02 ha partorito con parto spontaneo. Con me in Sala Parto c’erano anche la pediatra, Annarita Frascogna, e l’altra ostetrica Anna De Chiara ” , ha raccontato la dottoressa Cappetti soddisfatta e contenta per la nascita del bambino:” Nel 2018, nel nostro Ospedale, sono nati 1851 bambini con un aumento di oltre il 30 % di parti spontanei anche grazie all’apertura del “Rooming In”, un nuovo reparto dove è possibile per i neonati trascorrere molte ore della loro degenza in compagnia delle mamme, e anche grazie all’arrivo di nuove ostetriche , coordinate dalla dottoressa Filomena Della Porta, che seguono con efficienza e professionalità il travaglio delle pazienti ”. Rosario che è nato con un peso di 3,200 kilogrammi e una lunghezza di 48 centimetri, è il quarto bambino che arriva, dopo quattordici anni dall’ultima nata, nella famiglia Falcione coma ha spiegato con emozione la mamma:” Ho una figlia di 22 anni, Rosa, un figlio di diciassette anni, Federico, e Alessia che ha quattordici anni. Adesso è arrivato Rosario, al quale abbiamo dato il nome dello zio, e che sarà il principino di casa. E’ stata un’emozione unica, il dono più bello che potessimo ricevere in questo 2019. Spero che possa avere il meglio dalla vita”. Il piccolo Rosario ha reso felici anche i nonni paterni Carmine e Rosa e i nonni materni Ernesto e Assunta. Il secondo vagito salernitano, si è fatto sentire a distanza di circa quattro ore, sempre al reparto di Ostetricia dell’Azienda Ospedaliera Ruggi D’Aragona di Salerno dove, alle 4,08 è nato Carmine Rendina, per la gioia del papà, Donato, che ha assistito al parto, e della mamma, Gabriella D’Amico, di Cava de’ Tirreni ma residenti a Striano, in provincia di Napoli, per motivi lavorativi. Carmine è nato con un peso di 3,360 kg. e una lunghezza di 49 centimetri, con parto spontaneo, grazie alla professionalità del ginecologo, il dottor Michele Romaniello, e dell’ostetrica Anna De Chiara. E’ il primo bambino della coppia al quale hanno dato il nome del nonno paterno, Carmine, che insieme alla moglie Anna e al nonno materno Generoso ha gioito per l’arrivo del nipotino.A chiudere l’anno 2018 sempre al Reparto di Ostetricia dell’Azienda Ospedaliera Ruggi D’Aragona di Salerno è stato Samuele Del Mastro, nato con un peso di 3,070 kg. e una lunghezza di 49 centimetri, con un parto spontaneo alle 19, 44 del 31 dicembre, grazie al Ginecologo Giuseppe Allegro e all’ostetrica Elvira Figliolia.“E’ stata una sorpresa perché doveva nascere il 10 gennaio. Invece ieri pomeriggio si sono rotte le acque e con mio marito siamo partiti per Salerno”, ha raccontato con dolcezza la mamma di Samuele, la trentenne Rosa Salvati che con il marito Emanuele, entrambi di Mercato San Severino, ha già un altro bambino: ” Gaetano di diciotto mesi che sicuramente, come anche i nonni: Gaetano Del Mastro, Filomena Falco, Giuseppe Salvati e Jurtchenko Mariee non vede l’ora di conoscere Samuele”,

                                                                                                    Aniello Palumbo.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here